dalla Home

Motorsport

pubblicato il 3 febbraio 2010

F1: esordio “rosso” da primo della classe per Alonso

La Ferrari si conferma veloce anche nell'ultimo giorno di test a Valencia

F1: esordio “rosso” da primo della classe per Alonso
Galleria fotografica - F1 - Valencia test 2010 - parte IIGalleria fotografica - F1 - Valencia test 2010 - parte II
  • F1 - Valencia test 2010 - parte II - anteprima 1
  • F1 - Valencia test 2010 - parte II - anteprima 2
  • F1 - Valencia test 2010 - parte II - anteprima 3
  • F1 - Valencia test 2010 - parte II - anteprima 4
  • F1 - Valencia test 2010 - parte II - anteprima 5
  • F1 - Valencia test 2010 - parte II - anteprima 6

Fernando Alonso ha detto più volte di essere arrivato alla Ferrari nel momento giusto della carriera e l'esito del suo primo test ufficiale al volante della "Rossa" sembra dargli ragione. Il due volte campione del mondo infatti ha esordito da primo della classe, mettendo tutti in fila nell'ultimo giorno dei test collettivi di Valencia. Lo spagnolo però non si è limitato a mettersi davanti a tutti, ma ha anche mandato un messaggio al compagno Felipe Massa, abbassando di tre decimi il suo riferimento di ieri e portando il nuovo limite del tracciato con le regole 2010 a 1'11"470. La F10 quindi si è confermata ancora al top, rimanendo l'unica monoposto in grado di abbattere il muro del minuto e dodici secondi. In questo modo ha reso anche felici i 35.000 tifosi che oggi si sono accalcati sulle tribune per la prima uscita ferrarista di Alonso.

Alle spalle di Fernando si è issato il connazionale Pedro De La Rosa, portando ancora una volta la BMW Sauber in seconda piazza con un rilievo cronometrico di 1'12"094. Nonostante una leggera toccata con Nico Hulkenberg nelle prime ore della mattina, che gli è costata un'ora ai box per dei piccoli interventi di riparazione, l'ex collaudatore della McLaren è stato molto veloce, anche se nel paddock si vociferava sul fatto che la sua C29 fosse piuttosto leggera a livello di carburante.

Proprio come due giorni fa, Michael Schumacher ha ottenuto il terzo tempo di giornata, beccando però un ritardo di poco meno di un secondo da Alonso. Il tedesco ha completato 82 tornate, ma è stato anche rallentato da un leggero problema idraulico. Per ammissione di Ross Brawn la Mercedes GP W001 non è ancora competitiva come si poteva sperare, ma il team principal della squadra di Brackley è convinto che i problemi di distribuzione dei pesi e di maneggevolezza incontrati al Ricardo Tormo saranno risolti prima dei test di Jerez de la Frontera previsti per la settimana prossima.

La sorpresa di giornata è senza dubbio rappresentata dal quarto tempo di Jaime Alguersuari. Il giovane pilota spagnolo è riuscito a portare la Toro Rosso STR5 ad un ottimo tempo di 1'12"576, abbassando di circa un secondo e tre decimi la prestazione di ieri del compagno di squadra Sebastien Buemi. Inoltre si è tolto la bella soddisfazione di inserirsi davanti al campione del mondo Jenson Button, che oggi ha percorso i suoi primi chilometri al volante della McLaren MP4-25. Purtroppo il pilota inglese ha perso buona parte della mattinata per trovare un posizione di guida comoda, poi si è concentrato su una bella serie di long run. Il distacco così elevato dalla Ferrari potrebbe quindi essere dovuto alla quantità di carburante imbarcata sulla sua monoposto.

Positivo anche l'esordio di Vitaly Petrov, che oggi ha ereditato il volante della Renault R30 da Robert Kubica. Per il russo si trattava del debutto assoluto su una Formula 1, infatti i suoi tempi sono calati costantemente nel corso della giornata, fino ad un miglior crono di 1'13"097 ottenuto nei minuti finali della sessione. La vettura della squadra francese è forse quella che ha maggiormente deluso le aspettative in questi primi test stagionali, ma prima dell'inizio del mondiale dovrebbero arrivare sostanziali modifiche aerodinamiche, che potrebbero migliorare decisamente le prestazioni della R30.

Chiude la classifica la Williams FW32 di Nico Hulkenberg. Nonostante l'incidente con De La Rosa, il campione in carica della GP2 è stato uno dei piloti che hanno completato il maggior numero di chilometri, con 126 tornate, solo una in meno rispetto ad Alonso. Il tedesco però a fine giornata non è parso assolutamente soddisfatto della sua prestazione, visto che ha concluso con un distacco di oltre due secondi dalla vetta della classifica.

Di seguito i risultati della terza giornata di test:
1. Fernando Alonso - Ferrari - 1'11"470 - 127 giri
2. Pedro De La Rosa - BMW Sauber-Ferrari - 1'12"094 - 80
3. Michael Schumacher - Mercedes Gp - 1'12"438 - 82
4. Jaime Alguersuari - Toro Rosso-Ferrari - 1'12"576 - 97
5. Jenson Button - McLaren-Mercedes - 1'12"951 - 82
6. Vitaly Petrov - Renault - 1'13"097 - 75
7. Nico Hulkenberg - Williams-Cosworth - 1'13"669 - 126

Galleria fotografica - F1 - Valencia test 2010Galleria fotografica - F1 - Valencia test 2010
  • F1 - Valencia test 2010 - anteprima 1
  • F1 - Valencia test 2010 - anteprima 2
  • F1 - Valencia test 2010 - anteprima 3
  • F1 - Valencia test 2010 - anteprima 4
  • F1 - Valencia test 2010 - anteprima 5
  • F1 - Valencia test 2010 - anteprima 6

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Motorsport , Ferrari , formula 1 , piloti


Top