dalla Home

Curiosità

pubblicato il 2 febbraio 2010

Acceleratore Toyota: ecco la soluzione

Un rinforzo al pedale per correggere il difetto. Presto il richiamo per l'Europa

Acceleratore Toyota: ecco la soluzione

Toyota ha trovato la soluzione alla "questione acceleratore" che oltre al danno di immagine ha provocato un crollo del valore delle azioni di circa il 14% in una settimana. L'annuncio è stato dato da Toyota USA, ma lo stesso provvedimento verrà adottato sugli otto modelli Toyota commercializzati in Europa e le Peugeot 107 e Citroen C1 in corso di identificazione, dal momento che lo stesso componente viene utilizzato anche alle nostre latitudini.

Il problema è localizzato in una parte del pedale composta da due elementi in attrito che assicurano alla corsa dell'acceleratore quel poco di resistenza in modo che il conducente possa "sentire" il pedale sotto il piede. Con l'usura e in certe condizioni climatiche questi materiali plastici potrebbero cominciare a non scorrere bene e in casi estremi pregiudicare il ritorno del pedale. Toyota ha quindi pensato di rinforzare una delle due parti con una placchetta in acciaio che aumenta la tensione della molla di ritorno e irrigidisce uno dei due componenti, riducendo così l'attrito in eccesso. La soluzione ha già ricevuto l'approvazione della NHTSA, l'ente federale americano per la sicurezza dei trasporti.

L'intervento si effettua in officina in circa 30 minuti ed è lo stesso che verrà proposto in Europa (per i modelli Aygo, iQ, Yaris, Auris, Corolla, Verso, Avensis e RAV4) non appena verranno identificati i numeri di telaio dei veicoli interessati . Toyota ha intanto cominciato a contattare i clienti, che verranno convocati il prima possibile presso le officine della Casa giapponese alcune delle quali rimarranno aperte 24 ore su 24 fino a che la campagna di richiamo non sarà completata.

Autore:

Tag: Curiosità , Toyota


Top