dalla Home

Mercato

pubblicato il 27 gennaio 2010

Artega GT: adesso è messicana

La piccola Casa tedesca passa ai proprietari della birra Corona

Artega GT: adesso è messicana

In un momento di totale stravolgimento per il mercato dell'auto, dove gli italiani comprano le Case americane e gli olandesi quelle svedesi, può succedere che un marchio tedesco finisca in mano ai messicani. Si tratta della piccola Artega, la factory di Delbrueck che in catalogo ha per il momento solo la piccola Artega GT, il cui 100% delle quote è stato rilevato dalla Tresaria Capital, gruppo finanziario sudamericano che fra i suoi interessi ha la nota birra Corona.

L'investitore messicano era già presente come socio di minoranza nel capitale di Artega dall'ottobre 2008 e rileva il restante 52% dall'ex fondatore Klaus Dieter Frers, che uscirà dalla società fondata nel 2006 per occuparsi interamente della paragon AG, società dalla quale Artega era nata come ramo per produrre la GT. Frers è infatti CEO di paragon, azienda produttrice di componentistica automotive che attualmente si trova in amministrazione controllata.

La guida di Artega verrà assunta da Wolfgang Ziebart, manager attivo da 23 anni nell'industria tedesca dell'auto, dove ha ricoperto anche il ruolo di membro dei consigli di amministrazione di BMW, Continental ed Infineon. A lui il compito di incrementare la produzione a 500 unità annuali e stabilire reti di vendita in USA, Gran Bretagna e altri paesi con guida a destra.

Autore:

Tag: Mercato , dall'estero


Top