dalla Home

Motorsport

pubblicato il 27 gennaio 2010

Rivoluzione NHRA: arrivano le quattro corsie

Per la prima volta nelle corse di dragster USA 4 bolidi si sfidano contemporaneamente

Rivoluzione NHRA: arrivano le quattro corsie

Insieme alla NASCAR, le specialità più rappresentative delle competizioni motoristiche USA sono senz'altro le corse di dragster, nelle quali due auto o due moto si sfidano ad arrivare prima al traguardo del quarto di miglio. Da quando nel 1951 è stata fondata la federazione americana del "drag racing" NHRA si è sempre corso uno contro uno, ma per la prima volta il prossimo 28 marzo in pista scenderanno quattro vetture contemporaneamente durante qualifiche ed eliminazioni delle classi maggiori Top Fuel, Funny Car, Pro Stock e le moto della Pro Stock Motorcycle del campionato NHRA Full Throttle Drag Racing Series, la "serie A" dei dragster statunitensi.

Ciò permetterà di accorciare il format piuttosto lungo di gara (una sorta di torneo a eliminazione), offrendo uno spettacolo che finora si era visto solo in qualche gara di esibizione nel Midwest negli anni '60 e '70, quando i dragster della categoria più veloce, la Top Fuel, raggiungevano i 370 km/h, mentre oggi con motori da circa 7000 CV riescono a sfondare la barriera dei 505 km/h percorrendo 1000 piedi (quasi 305 metri) in appena 3,8 secondi.

Ciò però sarà possibile solo nella "strip" a quattro corsie allestita nel zMax Dragway di Charlotte, unico impianto al mondo in grado di ospitare una corsa di dragster a quattro, dove sono state svolte lo scorso settembre le prove generali in una esibizione applauditissima dal numeroso pubblico che segue le gare della NHRA.

Autore:

Tag: Motorsport , dall'estero


Top