dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 26 gennaio 2010

Inquinamento: esplode la polemica a Milano

La Moratti difende l'Ecopass, ma il problema "smog" è nazionale

Inquinamento: esplode la polemica a Milano

Una cappa di polveri che assedia la città. E' uno scenario che purtroppo si ripete in Italia, avvogendo almeno 57 comuni. Tanti sono stati quelli che nel 2009 hanno superato i limiti europei consentiti e Napoli, con i suoi 156 giorni irrespirabili, è in testa alla classifica delle peggiori 15 città italiane. Una lista in cui Milano si è piazzata al settimo posto, mentre il 2010 si prospetta ancora più difficile con una polemica sullo "smog" già all'apice della tensione. Cittadini e classe politica sono insoddisfatti perché la soglia di allarme per le polveri sottili in città è stata superata per 14 giorni di seguito.

La protesta, nata in piazza (con neomovimenti come il gruppo "Ora(d')aria" di alcune mamme o quello genitoriantismog.it), è già arrivata in consiglio comunale, dove si è tornato a parlare di targhe alterne e a discutere della politica sulla mobilità adottata dal Sindaco, Letizia Moratti. Per questo, per difendersi, la prima cittadina ha scritto una lettera pubblicata sul "Corriere della Sera" in edicola oggi, in cui, dati alla mano sostiene: "L'aria è migliore rispetto agli anni passati".

LA DIFESA DELLA MORATTI
Il Sindaco di Milano, Letizia Moratti, apre la lettera al direttore ammettendo che la battaglia allo smog è "difficile, che si vince con il coraggio di scelte innovative", ed elenca le misure adottate per migliorare la qualità dell'aria. Dal potenziamento del trasporto pubblico alle azioni sulle fonti energetiche, in questa sede ci soffermiamo a quanto stabilito per disincentivare l'utilizzo della propria auto. Il servizio di car sharing, ad esempio, è stato sostenuto dal Comune di Milano e serve attualmente 3mila abbonati, ma la vera novità per le quattro ruote si chiama "Ecopass". "E' la prima misura strutturale contro il traffico assunta da una città italiana - scrive la Moratti - ha contribuito nel 2009 alla riduzione del 17% del PM10 rispetto alla media annuale dei 6 anni precedenti". "E' questa la strada sulla quale si muove la Milano del Futuro - conclude - Ma già oggi la lotta allo smog e la tutela della salute dei cittadini sono la nostra priorità".

LE PROPOSTE ALTERNATIVE
La Lega, attraverso l'europarlamentare Matteo Salvini, propone di tornare alle targhe alterne: "Dal primo febbraio e per almeno un mese, si viaggi in città, dalle 7 alle 19, a targhe alternate". Il centrosinistra propone, invece, "tre giorni consecutivi di blocco del traffico con in più l'obbligo di pagamento dell'Ecopass per gli Euro 4 diesel, il limite di 80 km/h sulle autostrade lombarde come nel Canton Ticino nei giorni di smog", come ha detto Pierfrancesco Majorino, capogruppo del Pd a Palazzo Marino.

LA SITUAZIONE NELLE ALTRE CITTA'
In Italia la lotta allo smog si combatte a "macchia di leopardo". In assenza di un piano nazionale i comuni agiscono diversamente tra loro e se, per esempio, a Milano e in Lombardia non si prevedono blocchi d'emergenza anche se l'inquinamento non scende sotto i limiti ormai da 14 giorni, in Emilia Romagna, lo scorso 7 gennaio, sono ripartiti i "giovedì del polmone". Due giorni fa anche il Sindaco di Vicenza, Achille Variati, ha disposto il blocco della circolazioone per Domenica. E proprio Vicenza è tra le città che peggio hanno incominciato il 2010, come dimostrano le classifiche riportate di seguito:

LE CITTA' ITALIANE NEI PRIMI 24 GG DEL 2010
(giorni di superamento del limite medio del Pm10)
Milano, 18
Padova, 18
Vicenza, 18
Treviso, 17
Verona, 17
Venezia, 15
Bologna, 15
Reggio Emilia, 15
Forlì, 15
Piacenza, 14
Rovigo, 14
Ferrara, 13
Firenze, 13
Modena, 13
Rimini, 13
Parma, 12
Torino, 10
Roma-Ciampino, 8
(Roma e Torino, dati al 20-1-2010)

LE PEGGIORI 15 DEL 2009
(giorni in cui è stato superato il limite medio giornaliero di Pm10)
Napoli, 156
Torino, 151
Ancona, 129
Ravenna, 126
Mantova, 126
Frosinone, 122
Milano, 108
Alessandria, 105
Pavia, 100
Brescia, 99
Padova, 95
Lodi, 92
Monza, 92
Lucca, 92
Verona, 89

[ Fonti: Legambiente, Arpav locali, LaMiaAria ]

71 voti Sondaggio

Il livello di smog che riscontri nella tua città è sopportabile?

No

  
54%

  
45%

 

Autore:

Tag: Attualità , mobilità sostenibile , blocco traffico , inquinamento


Top