dalla Home

Mercato

pubblicato il 20 gennaio 2010

Aumentano le radiazioni nel 2009: +8,8%

Si rinnova il parco circolante e scende la CO2. L'usato però è in crisi

Aumentano le radiazioni nel 2009: +8,8%

Le radiazioni sono aumentate. Non poteva essere diverso l'esito di un 2009 di corsa agli incentivi alla rottamazioni dell'auto che hanno di fatto salvato il mercato. I dati riportati dall'ACI a consuntivo dell'anno, rilevano un netto segno positivo pari all'+8,8% per le auto e al 13,4% per le moto (la media nazionale è del +7,5%). Dunque, auasi un'auto su due è stata rottamata ricorrendo ai bonus governativi, un rinnovamento del parco circolante che si traduce in una riduzione generale delle emissioni inquinanti. L'UNRAE ha rilevato che così la media ponderata della CO2 emessa dalle automobili è scesa dai 144,8 g/km del 2008 a 133,5 g/km per effetto di un tasso di sostituzione che ha visto 90 auto radiate ogni 100 auto nuove vendute.

BENE IL NUOVO
Le Case automobilistiche possono dunque tirare un sospiro di sollievo per un'annata che sul fronte delle nuove iscrizioni al PRA si è conclusa grosso modo sugli stessi valori del 2008, con 2.193.570 nuove iscrizioni al PRA contro 2.174.076 nel 2008. Un calo di appena lo 0,9% da imputare anche ad un forte recupero nel mese di dicembre, dovuto principalmente all'effetto psicologico della fine degli incentivi 2009 e dell'incertezza sul come e quando verranno rinnovati. Sul piano delle immatricolazioni invece la flessione è stato solo dello 0,2% con 2.158.010 vetture registrate nell'ultimo anno.

SOFFRE L'USATO
A soffrire di conseguenza è stato il mercato dell'usato, altrove incentivato dal programma dei bonus statali, come in Spagna. Nel 2009 sono infatti scesi i passaggi di proprietà, che sono stati 2.815.528 rispetto ai 2.967.723 dell'anno precedente, con una frenata del 5,1% rispetto al 2008 e ciò significa che per ogni 100 auto nuove ne sono state vendute in media 130 usate in tutto l'anno.

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top