dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 12 gennaio 2010

Honda CR-Z sport

Pronta la 2+2 ibrida, la prima ad avere il cambio manuale

Honda CR-Z sport
Galleria fotografica - Honda CR-Z SportGalleria fotografica - Honda CR-Z Sport
  • Honda CR-Z Sport - anteprima 1
  • Honda CR-Z Sport - anteprima 2
  • Honda CR-Z Sport - anteprima 3
  • Honda CR-Z Sport - anteprima 4
  • Honda CR-Z Sport - anteprima 5
  • Honda CR-Z Sport - anteprima 6

La Honda CR-Z sport è finalmente quella definitiva e debutta al Salone di Detroit confermando le attese per quanto riguarda lo stile che i numerosi concept che l'avevano annunciata, sin dalla prima apparizione al Salone di Tokyo del 2007, erano riusciti a suscitare. La CR-Z ha linee che faranno parlare di sé, è la prima ibrida al mondo dotata di cambio manuale a 6 rapporti ed è anche una coupé 2+2. Un mix che promette di spostare l'ibrido verso la sfera del divertimento e della clientela più giovane aprendo un nuovo fronte per la diffusione delle nuove tecnologie, in particolare quelle che promettono di far scendere consumi ed emissioni, ma fanno temere anche di penalizzare le prestazioni.

COMPATTA INNANZITUTTO
La CR-Z è lunga 4,1 metri e ha un passo di 2.435 mm, quindi è nettamente più compatta della Insight dalla quale deriva ed è anche più leggera di 44 kg anche grazie alle sospensioni anteriori con montanti in alluminio forgiato, dunque ha un rapporto/peso potenza decisamente più favorevole, masse non sospese ridotte e una ripartizione favorevole grazie al posizionamento delle batterie da 100 volt al nickel metal idrato sotto il piano di carico. La larghezza è di 1,74 metri ed è alta meno di 1,4 metri. La versione destinata al mercato europeo si differenzierà per pochi particolari, il più importante dei quali è però rappresentato dagli 8 LED per faro che fanno da luci diurne. Nonostante si tratti di una coupé, i tecnici giapponesi sono riusciti ad ottenere un vano di carico capiente con una panchetta posteriore che non solo ha lo schienale abbattibile, ma anche dei gavoni sotto le sedute. Anche la plancia prende ovviamente esempio dalla Insight, ma è ovviamente ancora più sportiva con uno solo strumento, il contagiri, analogico al centro e gli altri indicatori tutti digitali, compresi quelli che segnalano l'utilizzo della batteria e del sistema. Si notano finiture con superficie in tinta metallica.

IBRIDA MANUALE
Il cuore del sistema ibrido è una versione più evoluta e muscolare, composto da un motore a benzina 1,5 litri da 114 CV e 136 Nm a 4.800 giri/min, dotato di una sofisticata distribuzione monoalbero con sistema di variazione della fasatura e dell'alzata i-VTEC, e da un motore elettrico da 14 CV e 78 Nm a 1.000 giri/min sistemato tra unità termica e trasmissione che eleva i dati complessivi a 124 CV a 6.000 giri/min e 178 Nm, ovvero qualcosa in più rispetto alla Civic 1.8, ma erogata a soli 1.500 giri/min, in più con emissioni di CO2 di 117 g/km, ovvero 35 g/km in meno, e consumi di 5 litri/100 km. Il motore elettrico agisce allo stesso modo della Insight: fa da stop&start nelle soste ai semafori, dà il suo contributo di spinta in ripresa e quando vengono richieste le massime prestazioni e in rilascio recupera l'energia cinetica, soprattutto quando si frena. Il sistema consente tre modalità di utilizzo e oltre a quella normale ed Econ (che influisce in particolare sullo stop&start e sul climatizzatore), c'è anche quella sportiva che agisce non solo sul sistema ibrido, ma anche sulla farfalla, sullo sterzo e anche sul cambio qualora si scelga di montare l'automatico dotato di modalità sequenziale con comandi dietro al volante. Particolare sono la leva con comando di sblocco sulla sommità del pomello e la logica davvero sportiva che consente di mantenere il rapporto impostato. Con il pulsante su Sport l'anello luminoso intorno al contagiri cambia tonalità dal blu al rosso mentre oscilla tra il blu e il verde quando è in modalità Normal o Econ.

COUPE' A BUON MERCATO
La CR-Z arriverà in Europa ad aprile ad un prezzo che deve essere ancora stabilito, ma che non dovrebbe essere di molto superiore ai circa 20 mila euro delle Insight. Non ancora diramate inoltre le prestazioni che tuttavia dovrebbero essere più che buone con un'accelerazione da 0 a 100 km/h in meno di 10 secondi e una velocità massima che dovrebbe avvicinarsi ai 200 km/h. Per gli incontentabili, la Mugen sta preparando una versione ancora più spinta, dall'aspetto cattivo e quasi corsaiolo, e sarà curioso vedere come un tuner, anche se ufficiale, sfrutta l'ibrido per massimizzare le prestazioni.

Scheda Versione

Honda CR-Z
Nome
CR-Z
Anno
2010 - F.C.
Tipo
Normale
Segmento
utilitarie
Carrozzeria
coupé
Porte
3 porte
Motore
ibrida
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Anticipazioni , Honda


Top