dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 12 gennaio 2010

Bentley al Salone di Detroit 2010

Sul trono, Mulsanne e Continental Series 51

Bentley al Salone di Detroit 2010
Galleria fotografica - Bentley Mulsanne Galleria fotografica - Bentley Mulsanne
  • Bentley Mulsanne  - anteprima 1
  • Bentley Mulsanne  - anteprima 2
  • Bentley Mulsanne  - anteprima 3
  • Bentley Mulsanne  - anteprima 4
  • Bentley Mulsanne  - anteprima 5
  • Bentley Mulsanne  - anteprima 6

Tagliare i ponti con il passato, ma continuare a viziare la clientela fino all'eccesso. Si potrebbe sintetizzare così il messaggio che la Bentley lancia dal Salone di Detroit (11-24 gennaio), dove presenta per la prima volta al pubblico americano la Mulsanne e l'allestimento Continental Series 51.

Esibire la nuova ammiraglia e la serie speciale pensata per le Continental GT, GT Speed, GTC e GTC Speed al NAIAS è la prova che quest'evento "rimane un appuntamento immancabile nell'agenda della 'B alata'", come ha detto Christophe Georges, presidente della Bentley Motors Inc, sottolineando come il mercato statunitense, nonostante lo storico sorpasso della Cina avvenuto quest'anno, resti uno dei mercati chiave del marchio di lusso. "Il calendario Bentley è denso di appuntamenti quest'anno - ha aggiunto Georges - ma il passaggio a Detroit è centrale nella strategia di prodotto 2010".

La Mulsanne, che in Europa arriverà quest'estate al prezzo di circa 300mila euro, verrà proposta negli Stati Uniti a 285mila dollari (196mila euro circa al cambio attuale), con una varietà di colori per la carrozzeria infinita (114 tonalità), ben 24 colori per i rivestimenti in pelle, nove tipi di legno per le finiture e addirittura 21 diversi tipi di "tappetini". Ma se qualcuno non è soddisfatto potrà sempre chiedere che venga creato un colore esterno fatto apposta per lui, basterà aggiungere un "piccolo" extra al conto finale. Da non sottovalutare, poi, la tecnologia di bordo, per non parlare della motorizzazione (V8 biturbo da 6750 cc, 512 CV e 1020 Nm di coppia massima), più rispettosa dell'ambiente in confronto a quella dell'Arnage.

E se con la Mulsanne, per la cui piattaforma è stata creata un'apposita linea di produzione, la Bentley ha voluto tagliare con il passato, con la Series 51 torna alla tradizione a cominciare dal suo nome, scelto per ricordare un anno importante per la storia moderna della marca di Crewe: quel 1951 in cui John Blatchley, stilista delle Continental degli Anni '50, fondò il primo centro stile Bentley. Lo speciale allestimento, disponibile su Continental GT, GT Speed, GTC e GTC Speed, avrà un prezzo a partire da 192.750 dollari per la GT coupe (133mila euro circa al cambio attuale), personalizzabile attraverso centinaia di configurazioni possibili. Difficile però elencarle tutte, basti dire che ogni esemplare sarà riconoscibile da un elemento costante: il numero '51 impresso accanto allo storico emblema.

Galleria fotografica - Bentley Continental Series 51Galleria fotografica - Bentley Continental Series 51
  • Bentley Continental Series 51 - anteprima 1
  • Bentley Continental Series 51 - anteprima 2
  • Bentley Continental Series 51 - anteprima 3
  • Bentley Continental Series 51 - anteprima 4
  • Bentley Continental Series 51 - anteprima 5
  • Bentley Continental Series 51 - anteprima 6

Autore:

Tag: Anticipazioni , Bentley , detroit


Top