dalla Home

Mercato

pubblicato il 8 gennaio 2010

Ecoincentivi Opel 2010

Gli incentivi ritardano, ma le Case nel frattempo si danno da fare

Ecoincentivi Opel 2010

Per il varo degli incentivi del 2010 bisognerà attendere ancora qualche settimana, ma per scongiurare il più possibile il crollo della domanda in questo periodo di transizione, come è accaduto del resto lo scorso anno, alcuni costruttori si cominciano a muovere autonomamente.

Così anche Opel, che ha deciso di lanciare una campagna di sconti che ricalca in parte lo schema dei bonus statali del 2009: 1500 euro di sconto per la rottamazione di vetture Euro 0, Euro 1 e Euro 2 immatricolate entro il 31 dicembre 2000, il tutto però senza senza limiti di CO2. La stessa somma è estesa anche a chi non ha una vecchia vettura da rottamare ma sceglie una Opel alimentata a gas. Così lo stesso ammontare è destinato agli acquirenti a GPL o metano delle famiglie GPL-Tech o ecoM.

Nel caso di Meriva, Astra 5 porte e Station Wagon GPL-Tech (esclusa la nuova Astra) e Zafira anche in versione ecoM Turbo il contributo è addirittura cumulabile con un bonus per la rottamazione per un totale di 3000 euro. Una scelta che secondo l'AD di Opel Italia Roberto Matteucci "in questa fase transitoria, prima dell'auspicabile rinnovo, almeno parziale, degli incentivi statali, i clienti GPL e metano, se fossero esclusi dagli incentivi delle Case, potrebbero essere discriminati. Rischierebbero cioè di acquistare una vettura che dopo poche settimane risulterebbe svalutata di un valore pari a quello dei futuri incentivi statali per GPL e metano".

Autore:

Tag: Mercato


Top