dalla Home

Anticipazioni

pubblicato il 8 gennaio 2010

Chevrolet Aveo RS

La 4 metri della Croce Dorata nel 2011 sarà costruita nel Michigan in stile "da Spark"

Chevrolet Aveo RS
Galleria fotografica - Chevrolet Aveo RSGalleria fotografica - Chevrolet Aveo RS
  • Chevrolet Aveo RS - anteprima 1
  • Chevrolet Aveo RS - anteprima 2
  • Chevrolet Aveo RS - anteprima 3
  • Chevrolet Aveo RS - anteprima 4
  • Chevrolet Aveo RS - anteprima 5
  • Chevrolet Aveo RS - anteprima 6

La Chevrolet Aveo sarà nel 2011 la prima piccola costruita da General Motors negli USA e prepara il terreno con la Aveo RS, una show car che anticipa come cambierà la 4 metri della Croce Dorata, presentata da noi nel 2008 e destinata il prossimo anno ad avere un restyling che la farà assomigliare alla nuova grintosa Spark e la doterà di nuovi motori.

Per immaginare quindi come sarà la Aveo del 2011, basta depurarla di tutte le forzature sportiveggianti e giovanili della RS come i cerchi da 19 pollici, i dischi baffati con pinze verniciate in blu elettrico, i proiettori anteriori cerchiati di luce e il doppio scarico centrale trapezoidale circondato da un estrattore. In ogni caso, ne viene fuori una vettura decisamente più arrabbiata dell'attuale, con una finestratura laterale più a cuneo e squadrata, esaltata dalle portiere posteriori con maniglia a scomparsa (come sulla Spark), parafanghi più prominenti e una coda avvolta sia dal lunotto sia dai gruppi ottici con lente trasparente.
Anche l'abitacolo si adegua alla cosiddetta "dottrina Spark" e adotta una strumentazione di stile motociclistico, destinata dunque a essere uno dei tratti distintivi con il quale la Chevrolet vuole farsi riconoscere, in particolare dal pubblico più giovane. Sulla RS la selleria è in pelle con doppia cucitura in filo azzurro, dal sapore di Corvette.

Il motore è il nuovo 4 cilindri 1.4 turbo da 140 CV, accoppiato a un cambio manuale a 6 rapporti, che ha debuttato da poco sulla Opel Astra ed è destinato anche a molti altri modelli del gruppo. Sulla RS, gli stilisti si sono sbizzarriti anche sotto il cofano realizzando un coperchio in argento grafite e alluminio e i tappi per i fluidi cerchiati di blu.

La Aveo dunque, oltre ad essere costruita in Corea, sarà fatta anche a Orion Township, nel Michigan, una scelta industriale che consentirà di recuperare 1.200 posti di lavoro altrimenti persi. Si tratta di una rivoluzione culturale per GM e per l'automobile americana in generale i cui "vecchi" manager sostenevano che a una "small car" corrispondevano "small profits". Oggi invece il dollaro debole rende potenzialmente conveniente produrre auto di tipo europeo per il mercato del Vecchio Continente ed è dunque probabile che, se dovesse permanere questo livello di cambio tra dollaro ed euro, le future Aveo possano provenire anche dal Nordamerica.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Anticipazioni , Chevrolet


Top