dalla Home

Mercato

pubblicato il 24 dicembre 2009

La tecnologia Saab è costata 200 milioni di dollari

L’acquisizione vale per la BAIC un salto tecnologico di 5 anni

La tecnologia Saab è costata 200 milioni di dollari

La BAIC (Beijing Automotive Industry Holding Co.) ha speso 200 milioni di dollari per acquistare la tecnologia Saab e con essa svilupperà quattro nuovi modelli e tre motori turbocompressi. Lo ha dichiarato l'amministratore delegato della Casa cinese, Xu Heyi, spiegando come l'aver portato a Pechino il patrimonio di conoscenze della Saab abbia fatto risparmiare almeno 5 anni di attività in ricerca e sviluppo e contribuirà a rendere sempre di più indipendente la BAIC dai suoi attuali partner stranieri, la Hyundai e la Daimler portandola a essere un costruttore di livello mondiale e dotato di un bagaglio tecnologico tale da farne un attore globale.

Il bottino, secondo Xu Heyi, sarebbe anche più ricco di quanto immaginato e consisterebbe in tre piattaforme, ma comprenderebbe addirittura i cambi e i motori turbo, ovvero l'"anima" dell'agonizzante marchio svedese la cui esistenza è legata ancora all'interessamento della Spyker che, dopo un primo rifiuto da parte di GM, ha formulato una seconda offerta. Nonostante quest'ultima sia scaduta da tre giorni non ci sono conferme o smentite, segno che la trattativa potrebbe uscire dal silenzio con esiti positivi.

Non perderà tempo invece la BAIC la quale investirà altri 30 milioni di Yuan (4,4 milioni di dollari o oltre 3 milioni di euro) per sviluppare i suoi futuri prodotti e raddoppiare entro il 2011 i propri volumi di vendita fino a 2 milioni di unità grazie al boom senza precedenti (oltre il 50% in più negli ultimi cinque mesi e addirittura il 98% a novembre) che ha già portato il mercato interno cinese ad essere il più grande al mondo. Di questi, 100mila saranno quelli legati esclusivamente al marchio autonomo che farà tesoro della tecnologia Saab per servire il quale a febbraio sarà costruita una nuova fabbrica motori, sempre a Pechino.

Intanto alla fine del 2009, la BAIC conta di chiudere l'anno con un fatturato di 116 miliardi Yuan (1,2 miliardi di euro) e un margine netto di 6 miliardi di Yuan (oltre 600 milioni di euro). GM invece concluderà l'anno sicuramente con un marchio in meno e qualche soldo in più nel portafoglio, ma probabilmente con un morto in più sulla coscienza.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato , Saab


Top