dalla Home

Mercato

pubblicato il 23 dicembre 2009

La Volvo sarà cinese

Raggiunto l'accordo con Geely. La cessione entro giugno 2010

La Volvo sarà cinese

Dopo Saab un altro pezzo storico dell'industria automobilistica svedese si muove verso la Cina. Come già anticipato nei giorni scorsi Ford Motor Company ha confermato in una nota che "sono stati fissati oggi tutti i sostanziali termini commerciali riguardanti la potenziale vendita di Volvo Car Corporation alla Zhejiang Geely Holding Group Company Limited'', il gruppo privato cinese che qualche mese fa era stato indicato dalla stessa Ford come acquirente preferito per la Casa di Goteborg.

L'accordo preliminare fra le parti dovrebbe essere firmato entro marzo del 2010, mentre l'acquisizione della totalità delle quote di Volvo dovrebbe essere perfezionata al più tardi nel giugno 2010. L'operazione è soggetta all'approvazione del Governo cinese e delle altre autorità finanziarie e governative coinvolte e segna la fine definitiva del Premier Automotive Group dopo le cessioni di Aston Martin a David Richards e Jaguar e Land Rover a Tata.

La cessione di Volvo a Geely sarà totale e secondo gli analisti dovrebbe aggirarsi intorno ad un valore di circa 2 miliardi di dollari. La futura Volvo avrà accesso ad alcune tecnologie di Ford, specialmente nel campo dei motori e della sicurezza, per assicurare continuità al brand svedese che nel 1999 fu acquisito dal Gruppo americano per una cifra intorno ai 6,5 miliardi di dollari USA.

Restano ancora da conoscere alcuni aspetti importanti, come il destino della forza-lavoro di Volvo, che attualmente conta circa 22.000 impiegati di cui 16.000 in Svezia. Da parte sua Geely ha incontrato nelle ultime settimane i sindacati e i rappresentanti governativi di Svezia e Belgio (dove sono localizzati gli impianti principali) assicurando che il centro della produzione rimarrà in Europa insieme al marketing e alla progettazione, anche se sta per essere ultimato un nuovo stabilimento nella provincia di Guangdong che avrebbe una capacità di 200.000 vetture all'anno e che farebbe risparmiare circa il 30% in costi di produzione.

Autore:

Tag: Mercato , Volvo


Top