dalla Home

Mercato

pubblicato il 17 dicembre 2009

Magneti Marelli insieme a Carnation Auto

Alleanza strategica per le reti di assistenza in India

Magneti Marelli insieme a Carnation Auto

Il mercato indiano rappresenta uno sbocco strategico non solo per i costruttori di auto, ma anche per le aziende impegnate nella fortinura di componenti come Magneti Marelli, che ha appena annunciato di aver stretto una partnership strategica con Carnation Auto, il principale fornitore indipendente di soluzioni per le vendite di veicoli multimarca e per la rete di assistenza nello Stato asiatico. Con questa alleanza le due aziende puntano a fornire servizi e assistenza qualificati, know-how tecnico e strumenti di diagnostica per le autovetture dei segmenti "premium" (per un valore stimato di oltre 15.000 euro), tramite la rete di vendita e assistenza Carnation in India, oltre a sviluppare, sotto l'egida dei due marchi, le attività rivolte alla fornitura e alla distribuzione di ricambi sul mercato aftermarket indiano.

L'accordo consentirà a Carnation Auto di migliorare il know-how tecnico e l'offerta di ricambi, mentre Magneti Marelli acquisirà un'approfondita conoscenza del mercato locale grazie alla rete nazionale multimarca del partner. L'azienda italiana metterà inoltre a disposizione competenza e know-how in loco presso i centri Carnation in India, tramite la formazione di personale specializzato e il trasferimento di esperienza e conoscenza consolidate e relative alle automobili di categoria premium.

Un vantaggio competitivo per la partnership è inoltre rappresentato dal fatto che il produttore italiano fornirà anche componenti e ricambi derivanti dalla produzione locale delle proprie joint venture indiane. Magneti Marelli ha infatti oltre 60 siti produttivi in tutto il mondo di cui sei già operative in India. A questo proposito vale la pena ricordare che Magneti Marelli (del Gruppo Fiat) progetta e produce sistemi e componenti per l'industria dell'auto con 80 unità produttive, 10 centri R&D, 28 centri applicativi in 18 paesi, 33.000 addetti e un fatturato di 5,4 miliardi di euro nel 2008.

Autore:

Tag: Mercato


Top