dalla Home

Motorsport

pubblicato il 17 dicembre 2009

Trulli ha provato la sua prima Lotus

Non si tratta però di una Formula 1, ma della nuova Evora

Trulli ha provato la sua prima Lotus

Dopo l'annuncio del suo ingaggio di qualche giorno fa, oggi Jarno Trulli ha fatto la sua prima visita ufficiale alla sede della Lotus, ad Hethel in Inghilterra. Per il pilota abruzzese è stata una bella occasione per vedere da vicino la galleria delle vetture storiche che hanno costruito il mito del marchio creato da Colin Chapman, oltre che per fare un tour del reparto produzione e togliersi lo sfizio di provare la sua prima Lotus, la nuovissima Evora.

Durante la visita, Trulli ha ricevuto il benvenuto nella famiglia Lotus dall'amministratore delegato Dany Bahar: "La famiglia è diventata più grande con l'arrivo di Jarno. E' bello poterlo ospitare alla Group Lotus, è un pilota di grande talento e auguriamo a lui e alla Lotus F1 Racing ogni successo per la stagione 2010". Dal canto suo Jarno è stato felice di incontrare tanti vecchi amici: "Io e Gino Rosato veniamo dalla stessa regione dell'Italia, l'Abruzzo, siamo amici da anni e abbiamo sempre sognato di lavorare insieme. Anche Claudio Berro e Dany Bahar sono vecchi amici e onestamente non avrei mai pensato di poter avere l'opportunità di lavorare con queste grandi persone".

L'ex pilota della Toyota ha vissuto con entusiasmo questa visita: "E' stata una fantastica opportunità e mi sono goduto accuratamente ognuna della fantastiche Formula 1 classiche e delle nuove auto della Lotus. La struttura è veramente impressionante e sono rimasto sbalordito dalla dedizione e dalla perizia che c'è dietro alla costruzione di queste vetture". La Lotus Evora è stata al di sopra di ogni mia aspettativa riguardo a quello che vuol dire guidare una Lotus. E' chiaramente una vettura molto ben progettata che regala grandi soddisfazioni di guida. Attendo quindi di vedere cosa riserverà il futuro alla Lotus".

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Motorsport , Lotus , inghilterra


Top