dalla Home

Attualità

pubblicato il 18 dicembre 2009

"Brindo con Prudenza 2009-2010"

Lo slogan shock di questa edizione: "Stasera ci divertiamo da morire?"

 "Brindo con Prudenza 2009-2010"

I giovani hanno bisogno di "messaggi forti e chiari". Sembra questa la convinzione alla base della nuova edizione di "Brindo con Prudenza", l'iniziativa che da quattro anni viene promossa dalla Fondazione ANIA e dalla Polizia stradale con l'obiettivo di scoraggiare la guida in stato d'ebbrezza incentivando la figura del "guidatore designato", ovvero della persona che a turno non beve per riaccompagnare gli amici a casa in piena sicurezza.

Il format di fondo della campagna 2009-2010 è sempre lo stesso: t-shirt in omaggio a chi ha rispettato l'impegno di non bere, ingressi gratis in discoteca se si superano i controlli della stradale e totem all'ingresso del locale per informare i giovani sui rischi di guidare ubriachi. Tuttavia i toni di quest'anno sono molto più forti rispetto al passato. Si comincia con lo slogan: "Stasera ci divertiamo da morire?", che vuole per far riflettere i giovani sull'importanza del bere responsabile. Solo i dati del 2008 parlano di ben 1.090 vittime della strada di età compresa tra i 18 e i 29 anni e il 45,5% di questi decessi (495 giovani) si è registrato proprio tra le 10 di sera e le 6 del mattino.

Inoltre, per amplificare il messaggio, nei pressi di ogni locale che aderisce all'iniziativa sarà posizionata la carcassa di una macchina incidentata e all'interno ci sarà una postazione fissa della Polizia Stradale, ecquipaggiata con un etilometro professionale, in cui verrà proiettato un video che mostra la gravità degli incidenti stradali e dei comportamenti di guida scorretti. Una campagna di immagine dal forte impatto emotivo che prosegue su internet e tramite i messaggi pubblicitari delle locandine.

Per scaricare la locandina di "Stasera ci divertiamo da morire?" cliccate qui

Autore: Francesco Donnici

Tag: Attualità , guida sicura


Top