dalla Home

Novità

pubblicato il 17 dicembre 2009

DR1

La molisana scende nell'arena delle citycar con benzina, GPL e metano. Da 9.330 euro

DR1
Galleria fotografica - DR1Galleria fotografica - DR1
  • DR1 - anteprima 1
  • DR1 - anteprima 2
  • DR1 - anteprima 3
  • DR1 - anteprima 4
  • DR1 - anteprima 5
  • DR1 - anteprima 6

Per la DR si tratta probabilmente della sfida più importante da affrontare, quella del segmento A approcciato con la nuova DR1. La piccola casa molisana arriva a questo passo dopo il buon successo ottenuto dalla DR5 (5.000 immatricolazioni nel 2009), confidando nella possibilità di trovare un proprio spazio nella combattuta categoria delle citycar al di sotto dei 10.000 euro. Grazie ad un accordo con la cinese Chery, la DR1 si presenta sul mercato italiano con dimensioni ridotte, carrozzeria a 5 porte, motore benzina o GPL di 1,3 litri e un prezzo base di 9.330 euro. Alla base di questa sfida c'è la scelta di DR di proporre una vettura progettata e assemblata in Italia, in grado di competere con la concorrenza coreana partendo da una piattaforma e da componenti realizzati in esclusiva negli stabilimenti cinesi di Chery.

PICCOLA 5 PORTE
L'impostazione della DR1 è in linea con le proposte degli altri costruttori nello stesso segmento, contrassegnata da dimensioni compatte (3.595x1.580x1.560 mm) che la rendono appena più grande delle rivali Suzuki Alto, Nissan Pixo, Chevrolet Matiz, Kia Picanto e Hyundai i10. Le linee arrotondate, i grandi gruppi ottici sia davanti che dietro e la maniglia della portiera posteriore quasi nascosta nella fiancata contribuiscono a dare alla DR1 una immagine moderna e originale come raramente capita di vedere su prodotti "Made in China". I cerchi in lega da 15 pollici la distinguono da buona parte della concorrenza.

La semplicità dell'abitacolo è studiata per lasciare il più ampio spazio all'abitabilità. La plancia, in particolare, è un elemento dal design sobrio e compatto, con pannello strumenti al centro, subito sopra i comandi di climatizzazione e dell'impianto audio. La stessa essenziale funzionalità la si ritrova negli arredamenti interni, nei pannelli porta e nei sedili, di qualità migliore rispetto ad altri prodotti cinesi, ma ancora migliorabili a livello di finiture ed ergonomia.

BENZINA, GPL O METANO
L'unico propulsore disponibile sulla DR1 è un 4 cilindri in linea di 1.297 cc che sviluppa 83 CV che risponde alla normativa Euro 4 (Euro 5 dal prossimo anno) ed è offerto anche nelle versioni bi-fuel GPL/benzina e metano/benzina. Con un peso complessivo di 1.040 kg, la DR1 è in grado di raggiungere i 100 km/h da fermo in 12 secondi (13 secondi le bi-fuel) e di toccare una punta velocistica di 156 km/h. La scelta di una cubatura leggermente più alta della media delle concorrenti permette alla mini-molisana di porsi a diretto confronto con la Fiat Panda, regina del segmento in Italia e unica in questa fascia di prezzo, assieme alla Tata Indica, ad avere sia una versione a GPL che una a metano.

Il consumo medio di 5,8 l/100 km della versione a benzina EcoPower corrisponde a 138 g/km di CO2, valore che lascia aperta la possibilità di usufruire degli incentivi statali alla rottamazione, in scadenza il 31 dicembre prossimo. Più esigente nei consumi, ma ancora più ecologica nelle emissioni di CO2 è la DR1 GPL, ferma a 6,9 l/100 km e 118 g/km. La DR1 a metano ha invece un consumo medio di 5,4 l/100 km, pari a 112 g/km di anidride carbonica.

DOTAZIONI E PREZZI
L'allestimento unico e full optional prende le distanze da ogni politica di "prezzo civetta" e prevede di serie l'ABS, due airbag, chiusura centralizzata con antifurto, specchietti elettrici, sensori di parcheggio posteriori, vernice metallizzata e impianto audio CD/MP3 con ingresso USB. L'unica assenza di rilievo è quella dell'ESC, che verrà introdotto nel corso del 2010, assieme al cambio automatico CVT. I colori a listino sono i due pastello Passion Red e Ink Black, oltre ai quattro metallizzati Silver, Gold, Elegant Grey e Noble Red. L'open week no stop prevista dal 16 al 20 dicembre nelle concessionarie DR di tutta Italia offre la possibilità di ordinare la DR1, offerta a 9.330 euro nella versione EcoPower a benzina e a 11.330 euro nell'allestimento GPL. In entrambi i casi, grazie all'incentivo alla rottamazione e agli ecoincentivi, il prezzo finale può scendere fino a 7.830 euro. Per la DR1 a metano, prezzi e disponibilità saranno comunicati al momento del lancio, previsto per gennaio 2010.

Scheda Versione

Dr DR1
Nome
DR1
Anno
2010 - F.C.
Tipo
Lowcost
Segmento
citycar
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
normale
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Novità , Dr


Listino Dr DR1

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
1.1 16v anteriore benzina 68 1.1 4 € 7.980

LISTINO

 

Top