dalla Home

Attualità

pubblicato il 15 dicembre 2009

L'autostrada italiana è pronta per i 150 km/h?

I tecnici hanno detto di no alla stampa. Nessun commento dal Ministero

L'autostrada italiana è pronta per i 150 km/h?

La rete autostradale italiana non sarebbe adatta per i 150 km/h che sono in discussione al Parlamento. A dirlo sarebbero stati i "tecnici" del Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti dopo aver analizzato "con attenzione i progetti di co­struzione delle autostrade italiane", come si legge su un articolo pubblicato oggi su "Il Corriere della Sera". Ma chi sono esattamente questi "tecnici" non è chiaro, perché il Ministero, interpellato sull'argomento, non conferma né smentisce la notizia, appresa oggi "con sorpresa".

E se il Ministero non prende una posizione precisa, il quotidiano parla di "argomento tecnico, non politico. E che sembra destinato a far bocciare la proposta avanzata dalla Lega Nord per alzare i limiti a 150 nei tratti a tre corsie con il controllo del tutor". Stando a quanto riportato, infatti, i tecnici sarebbero stati chiamati "a studiare il parere che il governo dovrà esprimere in commissione al momento del voto, in calen­dario nei prossimi giorni", e avrebbero concluso che "quasi tutta la nostra rete è stata realizzata considerando come velocità massima di si­curezza i 140 chilometri ora­ri".

Un limite che si scontrerebbe con la proposta di legge e che fornirebbe all'opposizione un argomento in più con cui combattere, sebbene pare che ci siano "dubbi" anche all'interno della maggioranza. "Già nei giorni scorsi il relatore Angelo Cico­lani (Pdl) - conclude il quotidiano - aveva detto di vo­ler lavorare per un provvedi­mento condiviso e senza troppe modifiche, in modo da arrivare al traguardo in tempi rapidi, se possibileen­tro gennaio".

Autore:

Tag: Attualità , infrastrutture


Top