dalla Home

Attualità

pubblicato il 14 dicembre 2009

A Termini Imerese si produrranno auto cinesi?

Il governo italiano apre alla Chery

A Termini Imerese si produrranno auto cinesi?

Dopo la rivelazione di Sergio Marchionne sul futuro di Termini Imerese a partire da fine 2011, arriva un'altra dichiarazione "delicata". A rilasciarla è questa volta il ministro per lo sviluppo economico, Claudio Scajola, il quale dopo le indiscrezioni su presunte mire da parte della cinese Chery sull'impianto produttivo siciliano, ha voluto precisare che l'Italia è aperta a qualsiasi investitore straniero.

Secondo Scajola, la priorità sullo stabilimento di Termini rimane della Fiat, ma non si possono escludere soluzioni alternative, infatti per il nostro Ministro "E' necessario aumentare la produzione nel Paese che è ancora troppo bassa". In Italia la produzione di autovetture è ferma sulle 650.000 unità, mentre in Spagna le stime arrivano a 2.000.000, invece nel territorio francese e in quello tedesco si arrivano a produrre più auto di quelle che si immatricolano.

Autore: Francesco Donnici

Tag: Attualità , produzione


Top