dalla Home

Curiosità

pubblicato il 13 dicembre 2009

Peugeot al Bright Green Expo di Copenhagen

La Casa francese anticipa i futuri programmi ecologici

Peugeot al Bright Green Expo di Copenhagen
Galleria fotografica - Peugeot PROLOGUE HYmotion4Galleria fotografica - Peugeot PROLOGUE HYmotion4
  • Peugeot PROLOGUE HYmotion4 - anteprima 1
  • Peugeot PROLOGUE HYmotion4 - anteprima 2
  • Peugeot PROLOGUE HYmotion4 - anteprima 3
  • Peugeot PROLOGUE HYmotion4 - anteprima 4
  • Peugeot PROLOGUE HYmotion4 - anteprima 5
  • Peugeot PROLOGUE HYmotion4 - anteprima 6

Mentre i rappresentanti politici delle nazioni discutono al COP 15, Copenhagen ospita anche il Bright Green Expo, un forum in cui oltre 170 fra le industrie più importanti del mondo prendono la parola per esporre le loro tecnologie più avanzate per la mobilità sostenibile di domani. Oggi è stato il turno di Peugeot che ha illustrato nel dettaglio i propri programmi attuali e futuri.

PAGA E VAI
Molti sostengono che le auto del futuro non saranno possedute, ma piuttosto noleggiate in base alle proprie esigenze. In Francia è già terminata la prima fase di sperimentazione del programma Mu by Peugeot, una serie di servizi che comprende per i clienti, proprietari o meno di veicoli Peugeot, la possibilità di noleggiare un'auto per un fine settimana, scooter o biciclette Peugeot, ma anche veicoli commerciali leggeri, un seggiolino per bambini solo per un periodo limitato, oppure le barre portatutto per andare a sciare o svolgere commissioni. Il tutto viene offerto attraverso una carta prepagata secondo il principio "pay per use". La Casa francese lo scorso novembre ha inoltre festeggiato i primi 10 anni del pozzo di carbonio Peugeot-ONF, cioè un'area di riforestazione in Amazzonia nella quale sono stati ripiantati due milioni di alberi di oltre cinquanta specie locali diverse, grazie alla quale sono già state catturate 110.000 tonnellate di CO2.

LA 3008 IBRIDA PLUG-IN NEL 2012
Sul fronte della produzione automobilistica, Peugeot ha colto l'occasione del Bright Green Expo per anticipare quali nuovi modelli fra i più ecocompatibili arriveranno nei prossimi mesi. Entro la fine del 2010 verrà commercializzata la Peugeot iOn, la citycar elettrica sviluppata in collaborazione con Mitsubishi che segna il rientro della Casa del Leone nel segmento delle elettriche dopo la 106 elettrica introdotta alla fine degli Anni '90, la prima automobile elettrica prodotta su larga scala.

Il 2011 sarà l'anno dell'introduzione dello Stop & Start sulla totalità della gamma, soluzione che consentirà di ridurre consumi ed emissioni dall'8 al 15% in più rispetto ai modelli francesi attualmente esistenti che, insieme a quelli di Fiat e Renault, risultano già i meno inquinanti del mercato del nuovo in Europa, come dimostrato dalla recente introduzione della Peugeot 207 HDi 99 g.

Contemporaneamente arriverà la Peugeot 3008 HYbrid4, che sarà una 4x4 ibrida grazie all'adozione di un motore elettrico all'asse posteriore, mentre le ruote anteriori saranno mosse da un 2 litri HDi FAP da 163 CV. Consumerà appena 4,1 litri/100 km emettendo un quantitativo di CO2 di soli 109 g/km, cioè il 35% in meno di quanto si ottiene adesso con una motorizzazione analoga, e permetterà di percorrere nella sola modalità elettrica fino a 3,5 km. Il "range" elettrico della 3008 salirà a partire dal 2012, quando verrà lanciata la 3008 plug-in HYbrid4, una versione ibrida plug-in che permetterà di ricaricare le batterie agli ioni di litio. Sarà riservata inizialmente alle flotte aziendali, ma Peugeot ha già in programma di estendere al grande pubblico la gamma delle ibride, alla quale potrebbe aggiungersi anche la coupé sportiva RCZ HYbrid4.

Autore:

Tag: Curiosità , Peugeot


Top