dalla Home

Attualità

pubblicato il 3 dicembre 2009

E' nato l'Atlante Europeo sulla Sicurezza Stradale

13 km dell'A1 sono i più pericolosi d'Italia

E' nato l'Atlante Europeo sulla Sicurezza Stradale

Ci è voluto quasi un anno per realizzare la prima mappa che indica i livelli di sicurezza dei principali itinerari europei: l'Atlante Europeo sulla Sicurezza Stradale. La particolare cartina, unica nel suo genere, è stata presentata ieri al Parlamento Europeo dall'EuroRAP (associazione no-profit nata dalla collaborazione tra Automobile Club internazionali e Istituzioni europee per promuovere il miglioramento degli standard di sicurezza delle strade) e dall'ACI, che ha illustrato i risultati del nostro Paese a una delegazione dei componenti italiani della Commissione Trasporti, rappresentata dagli onorevoli Antonio Cancian e Carlo Fidanza.

Lo studio calcola per la prima volta il rischio di rimanere coinvolti in un incidente secondo il numero dei sinistri che si verificano su una strada e il volume di traffico, evidenziando che il 28% della rete europea è talmente pericolosa da far registrare un rischio di incidente 40 volte superiore alle strade giudicate sicure. Ad esempio, nella graduatoria italiana, si legge che su 13 chilometri della A1 Milano-Napoli, nel tratto compreso tra la barriera di Napoli Nord e l'allacciamento della A16 Napoli-Canosa, si contano 15 incidenti ogni milione di veicoli in transito. Al tratto campano della A1 seguono i 37 km della A5 tra Torino e Ivrea e, al terzo posto, la strada statale SS53 Postumia, tra Cittadella (PD) e Treviso. Seguono la SS7 Appia tra Velletri (RM) e Sezze (LT), la A21 Torino-Brescia nel tratto Casteggio (PV) e Piacenza, e la SS1 Aurelia tra Torreinpietra e Santa Marinella in provincia di Roma.

L'Atlante, la cui presentazione rientra tra le iniziative della Campagna europea "Progettiamo Strade Sicure", è stato realizzato in collaborazione con i gestori e i concessionari delle tratte esaminate per favorire una programmazione più ampia degli interventi di ammodernamento della rete. Per questo lo studio, al momento redatto nel solo formato elettronico, sarà consultato dai soli addetti ai lavori, ma non è escluso, come ha detto l'ACI, che possa arrivare nelle librerie sotto forma di volume cartaceo.

Segue la tabella dei tratti più pericolosi della rete stradale italiana secondo EuroRAP:

Strada: Casello di Riferimento - Rischio di incidente per milione di veicoli in transito

A1 Milano - Napoli: da km 740,8 a 753 - Allacciamento A16 - 14,913
A5 Torino - Aosta: da km 0 a 37,1 - Allacciamento A4 - 14,695
SS53 - Postumia: da km 23 a 59 - 11,768
SS7 - Via Appia: da km 40 a 73 - 11,759
A21 - Torino-Brescia: da km 114 a 164,7 - Allacciamento A1 - 11,632
SS1 - Via Aurelia: da km 28 a 55 - 11,335
A1 Milano - Napoli: da km 222,8 a 280 - Firenze Nord - 10,790
A4 Torino - Trieste: da km 0 a 55,4 - Portogruaro - 9,987
A21 - Torino - Brescia: da km 65,8 a 114 - Casteggio - 9,513
A15 - Parma - La Spezia: da km 42,1 a 91,3 - Aulla - 8,622
A20 - Messina - Palermo: da km 38 a 84,1 - Brolo - 7,992
A20 - Messina - Palermo: da km 0 a 20,6 - Villafranca - 7,687
A14 - Bologna - Taranto: da km 602,7 a 672,2 - Bari Nord - 7,659
A14 - Bologna - Taranto: da km 672,2 a 743,4 - Taranto Nord - 7,453
SS53 - Postumia: da km 59 a 86 - 6,952
A14 - Bologna - Taranto: da km 143,9 a 213,5 - Ancona Nord - 6,801
A14 - Bologna - Taranto: da km 477a 554,1 - Foggia - 6,658

[Fonte: EuroRAP-ACI, 2009]

Autore:

Tag: Attualità , viaggiare , unione europea , aci


Top