dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 3 dicembre 2009

Volkswagen Up! Lite Concept

L'ibrida diesel-elettrica 4 posti supera i 40 km/l

Volkswagen Up! Lite Concept
Galleria fotografica - Volkswagen Up! LiteGalleria fotografica - Volkswagen Up! Lite
  • Volkswagen Up! Lite - anteprima 1
  • Volkswagen Up! Lite - anteprima 2
  • Volkswagen Up! Lite - anteprima 3
  • Volkswagen Up! Lite - anteprima 4
  • Volkswagen Up! Lite - anteprima 5
  • Volkswagen Up! Lite - anteprima 6

Il quinto prototipo della New Small Family Volkswagen si evolve, diventa ancor più aerodinamica e si fa chiamare Up! Lite. Al Salone di Los Angeles debutta la nuova concept spinta da un motore ibrido votato all'ottimizzazione dell'efficienza e della sostenibilità ambientale. Con una carrozzeria studiata per ospitare quattro persone e l'ottimo Cx di 0,237, la Up! Lite è mossa da un motore turbodiesel TDI e da un motore elettrico che le permettono di consumare mediamente 2,44 l/100 km e di emettere solo 65 g/km di CO2. La carrozzeria in alluminio, particolarmente curata dal punto di vista della finezza aerodinamica, è caratterizzata da una forma a due volumi con coda tronca e due grandi portiere ad apertura tradizionale.

TDI + ELETTRICO
Il peso del prototipo è contenuto in soli 695 chilogrammi ed è basato su componenti costruttive della futura New Small Family di Volkswagen. Il concetto di base è quello di presentare una vettura in grado di muoversi su brevissimi percorsi cittadini utilizzando il motore elettrico e che possa utilizzare principalmente il nuovo e ultra-efficiente motore TDI bicilindrico di 800 cc. La tecnica propulsiva prevede l'utilizzo del TDI da 51 CV come unità principale sulle ruote anteriori, coadiuvato in caso di necessità dal motore elettrico da 10 kW (14 CV) e 70 Nm che funge da motorino di avviamento, alternatore e propulsore elettrico. Oltre alla fase dell'avviamento, il motore elettrico interviene con la sua forza supplementare nelle fasi di spinta (65 CV totali), come ad esempio durante un sorpasso, mentre in frenata e rallentamento è in grado di recuperare l'energia cinetica per ricaricare le batterie. Lo stesso motore elettrico provvede a fornire da solo la forza motrice durante la marcia su distanze brevi, ad esempio nei centri abitati, alimentato da una batteria agli ioni di litio.

ALLUMINIO E FIBRA DI CARBONIO
Questo prototipo di full hybrid a quattro posti è dotato di cambio DSG 7 marce a doppia frizione, sistema start/stop per la riduzione di consumi ed emissioni nei momenti di sosta ed è capace di raggiungere i 160 km/h e di andare da 0 a 100 km/h in 12,5 secondi. Per raggiungere questi risultati, ancora a livello di concept ma presto trasferibili nella produzione di serie, la Casa tedesca ha fatto largo uso di alluminio, acciaio e fibra di carbonio e ha utilizzato soluzioni innovative come la griglia del radiatore ad apertura/chiusura automatica a seconda del raffreddamento richiesto e di tre telecamere al posto degli specchietti retrovisori. Per non sovraccaricare l'impianto di climatizzazione e ridurre di conseguenza i consumi è stato adottato anche un nuovo sistema di estrazione dell'aria calda a vettura ferma. La funzione Easy Entry ottimizzata rende agevoli sia l'accesso sia l'uscita dai sedili posteriori e l'Easy Switch dello schienale del divanetto posteriore si sblocca ripiegando gli appoggiatesta. I comandi di ventilazione, connessione a Internet, telefono, radio-MP3, video, telefono e computer di bordo sono centralizzati in un touch screen con sensori di movimento.

BASSA E FILANTE
Con una lunghezza di 3,84 metri,una larghezza di 1,60 e un'altezza di 1,40 metri, la Up! Lite risulta di quasi 10 centimetri più corta, bassa e stretta della nuova Volkswagen Polo ed ha un design ancora più compatto, quasi da monovolume. Le forme, le dimensioni e lo specifico colore "Liquidblau metallic" distinguono nettamente la Up! Lite dalla EUp! vista a Francoforte, più lunga e ribassata per accrescere l'abitabilità e migliorare l'aerodinamica. Anche i cerchi da 18" rispondono a precisi criteri di leggerezza e penetrazione nell'aria, realizzati in materiale composito di alluminio e fibra di carbonio. Il motore TDI di 0,8 litri, common rail a due cilindri, pesa solo 55 chili ed è una versione "dimezzata" del 1.6 TDI quatro cilindri della Golf BlueMotion, ed è in grado di sviluppare 51 CV a 4.000 giri/min e 120 Nm fra 1.800 e 2.250 giri/min. Grazie ad un piccolo e leggero serbatoio da 20 litri di gasolio, l'autonomia massima supera gli 800 chilometri, grazie anche alla spinta supplementare dell'unità elettrica.

PRIUS INSEGNA
Un po' come sulla Toyota Prius, il motore elettrico a emissioni zero può spingere da solo la Up! Lite per un massimo di due chilometri, limite imposto dalla potenza e dalla capacità della batteria agli ioni di litio. Lo stesso motore elettrico interviene a sostegno della marcia quando si viaggia per inerzia, ovvero quando si solleva il piede dal pedale dell'accelleratore, pronto a recuperare energia cinetica non appena si frena leggermente. Anche il navigatore di bordo contribuisce a ridurre i consumi della vettura, con una modalità "Eco" che calcola il percorso ottimale in base all'orario, alla densità del traffico, alla topografia del tragitto e alla presenza di tratti utili alla "marcia per inerzia".

Autore:

Tag: Prototipi e Concept , Volkswagen , auto ibride


Top