dalla Home

Mercato

pubblicato il 3 dicembre 2009

Mercedes riordina la rete di produzione mondiale

La nuova Classe C nascerà a Tuscaloosa e Brema. Proteste a Sindelfingen

Mercedes riordina la rete di produzione mondiale

Accorciare le distanze è l'ingrediente principale della nuova ricetta Mercedes per l'ottimizzazione della produzione, che vede la prossima generazione di Classe C (prevista per il 2014) assemblata negli stabilimenti più vicini ai suoi mercati di riferimento.

I volumi di produzione della Classe C Berlina destinati al mercato statunitense verranno trasferiti dalla fabbrica tedesca di Sindelfingen (Germania) a quella americana di Tuscaloosa (Alabama), che continuerà a produrre anche le gamme Classe R, Classe M e Classe GL, mentre quelli destinati al mercato europeo verranno trasferiti a Brema (Germania). Lo ha stabilito il Consiglio di Amministrazione di Daimler AG che ha deciso di riorganizzare e ampliare la rete di produzione mondiale Mercedes, "per consentire al marchio di restare competitivo anche in futuro sfruttando pienamente le nuove opportunità di crescita", come ha detto Dieter Zetsche, presidente del Board of Management di Daimler AG e responsabile Mercedes-Benz Cars.

Questo avvicinamento ai mercati di riferimento renderà "il gruppo Daimler meno dipendente dai tassi di cambio, ottimizzando la redditività e consentendo di adattarsi, in modo ancora più rapido e flessibile, alle esigenze della clientela a livello regionale", ha spiegato Zetsche, specificando di essere "consapevole della grande importanza della Classe C per gli operai della fabbrica di Sindelfingen". Riconosciamo i meriti dell'eccellente lavoro che ogni giorno svolgono - ha detto - Proprio per questo motivo la nostra decisione non è stata assolutamente facile". E, mentre i lavoratori di Sindelfingen, appartenenti al sindacato Ig Metall, stanno attuando forme di protesta per evitare il trasferimento, l'azienda sottolinea, in una nota ufficiale, "l'importanza della fabbrica, non solo come polo tecnologico e di ricerca per Mercedes-Benz Cars, ma anche come centro di competenza mondiale per la produzione di vetture del segmento superiore e di lusso, anche con sistemi di propulsione alternativi, è destinata ad essere ulteriormente consolidata".

Il progetto di riorganizzazione del personale per la fabbrica di Sindelfingen prevede infatti che una parte essenziale degli effetti sull'occupazione, derivanti dal riordino della produzione delle vetture Classe C, venga compensata con l'assemblaggio dei modelli SL a partire dal 2014. Inoltre, "nell'ambito di ulteriori iniziative, ai restanti circa 1.800 lavoratori interessati verranno offerte interessanti prospettive di occupazione per il futuro e sarà così possibile mantenere invariati i livelli di occupazione degli operai di Sindelfingen". La centralità della produzione di vetture compatte Mercedes-Benz rimarrà come sempre presso la fabbrica di Rastatt. Daimler ha recentemente sottolineato il proprio impegno nei confronti delle sedi produttive in Germania, annunciando un investimento di circa tre miliardi di Euro nelle fabbriche di autovetture tedesche nel corso del biennio 2009-2010.

Autore:

Tag: Mercato , Mercedes-Benz , produzione


Top