dalla Home

Mercato

pubblicato il 1 dicembre 2009

Immatricolazioni auto: +31,25% a novembre 2009

Gli incentivi agli sgoccioli favoriscono il sesto mese consecutivo di crescita

Immatricolazioni auto: +31,25% a novembre 2009

La ripresa del mercato dell'auto continua anche a novembre 2009, grazie alle 182.976 vetture immatricolate nel mese che rappresentano un +31,25% rispetto al novembre del 2008. Gli incentivi statali, in scadenza il 31 dicembre prossimo, hanno spinto molti automobilisti verso la rottamazione dei mezzi più vecchi e inquinanti, sostituiti da vetture nuove che rientrano nei limiti di CO2 imposti dai bonus ecologici. Un qualche segno di risveglio sembrano darlo anche le /strong>auto non incentivate, fino a pochi mesi fa piuttosto penalizzate.

Se anche il mese di dicembre manterrà gli ottimi livelli del mese precedente, il 2009 potrebbe chiudere con un volume di immatricolazioni pari o di poco superiore a quello del 2008, un'eventualità difficilmente ipotizzabile a inizio anno o solo pochi mesi fa. Nei primi 11 mesi di quest'anno il totale di targhe assegnate è arrivato infatti a 1.991.546 (-1.41%) e si avvia a raggiungere i 2 milioni e 50mila veicoli previsti dal Centro studi Fleet & Mobility. Secondo le prime informazioni fornite da ANFIA e UNRAE, anche la raccolta ordini fa segnare a novembre 2009 una crescita del 44% (204.000) rispetto allo stesso mese del 2008, con un cumulato dell'anno a quota 2.075.000 (+10%). Gli stessi costruttori e importatori di auto auspicano che gli incentivi all'acquisto vengano rinnovati anche per il 2010.

Un dato interessante riguarda la percentuale di immatricolazioni a privati, che nello scorso mese hanno fatto segnare una quota record dell'81,9% sul totale del mercato, contrapposto al 18,1% riservato alla auto di società e autonoleggi. Era dall'agosto del 1998 che il mercato delle auto private non raggiungeva valori così alti. Per quanto rigurada i carburanti alternativi, le auto benzina-GPL e benzina-metano fanno segnare rispettivamente quote di mercato mensili del 24,3% e del 6% e sul cumulato degli undici mesi del 15% e 5,9%. Per le bifuel a GPL si tratta di un incremento del 466% rispetto allo stesso mese dello scorso anno, mentre per quelle a metano la crescita su base mensile è del 39,7%. Le vetture con motorizzazione diesel guadagnano un 9,08% a novembre 2009 e arrivano ad una quota di mercato del 39,2%, contro un calo del 4,77% delle vetture a benzina, attestate sul 30,07% del mercato totale. Le 822 auto ibride vendute a novembre rappresentano una crescita del 344%, pari a una quota di mercato dello 0,45%, comunque superiore a quella delle auto elettriche, ferme a 0 esemplari e 0,00% di mercato.

Le piccole e le utilitarie dei segmenti A e B continuano a riscuotere i maggiori successi, coprendo da sole il 66% del mercato; ancora in calo sono le appartenenti ai segmenti superiori e le alto di gamma (E ed F), in calo mediamente del 20% e con un bottino che supera appena il 3,5% del mercato. I tipi di carrozzeria che continuano a mostrare un trend crescente sono le monovolume piccole (+61%), le multispazio (+59%), cabrio e spider (+59%) el crossover (+47%), con le berline che fanno segnare un +39,18% e arrivano al 66,73% del mercato. La presenza degli incentivi statali continua a deprimere il mercato dell'usato, caratterizzato da un numero di passaggi di proprietà (394.441) praticamente uguale a quello di novembre 2008, con un totale gennaio-novembre di 4.071.888 passaggi (-11,6%).

La classifica dei dieci modelli più venduti nel mese di novembre vede in testa sempre la Fiat Punto (16.237 unità), seguita da Fiat Panda (13.979), Ford Fiesta (10.667), Citroen C3 (6.330), Fiat 500 (5.212), Volkswagen Golf (5.099), Opel Corsa (4.936), Peugeot 207 (4.731), Lancia Ypsilon (4.708) e Renault Clio. (3.681). Da questa top ten esce la Toyota Yaris, si segnala la buona prestazione della Citroen C3 e il leggero calo della Fiat 500.

Le cinque vetture diesel più vendute a novembre sono invece la Ford Fiesta (3.780), seguita da Fiat Punto (3.592 unità), Volkswagen Golf (3.114 ), Ford Focus (2.194) e Audi A4 (1.944 pezzi). Considerando il mese delle singole marche si possono apprezzare le ottime crescite percentuali di Dacia (+143%), Hyundai (+303%), Peugeot (+155%), Renault (+84%) e Lancia (+54%). Sul fronte dei cali si segnalano invece il -76% di Chrysler, il -61% di Saab e il -54% di Mitsubishi.

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top