dalla Home

Mercato

pubblicato il 30 novembre 2009

I Cinesi di BAIC interessati a SAAB

Non si ferma l'assalto asiatico ai marchi europei

I Cinesi di BAIC interessati a SAAB
Galleria fotografica - Ford Fiesta per il NordamericaGalleria fotografica - Ford Fiesta per il Nordamerica
  • Ford Fiesta per il Nordamerica - anteprima 1
  • Ford Fiesta per il Nordamerica - anteprima 2
  • Ford Fiesta per il Nordamerica - anteprima 3
  • Ford Fiesta per il Nordamerica - anteprima 4
  • Ford Fiesta per il Nordamerica - anteprima 5
  • Ford Fiesta per il Nordamerica - anteprima 6

Svanita la trattativa tra la General Motor e il produttore di supercar Koenigsegg per l'acquisto di Saab, spunta la possibilità di un'acquisizione del costruttore svedese da parte della BAIC (Beijing Automotive Industry Holding Corp), colosso cinese del settore Automotive che in un primo momento aveva puntato, senza successo, ad Opel e in seguito ad un altro marchio svedese: Volvo.

Wang Dazong, Amministratore Delegato di BAIC, intervistato dopo il Summit economico Europa-Cina, non ha negato l'interesse per la Casa del Grifone che darebbe al Gruppo Cinese quel background tecnologico necessario per penetrare in modo competitivo nei mercati europei e americani. Wang però al contrario della GM, non vuole nessuna trattativa frettolosa e preferisce valutare bene l'evolversi della situazione.

Baic è il quinto produttore cinese di auto, in questo periodo però il mercato interno del paese asiatico dopo una vertiginosa impennata pari al 45% delle vendite, dovuta anche agli incentivi statali, ha registrato una brusca frenata che Wang definisce "fisiologica" e quindi non preoccupante, anche se auspica un prolungamento dei contributi alla rottamazione o qualche altro tipo di sovvenzione per il prossimo anno.

Autore: Francesco Donnici

Tag: Mercato , Saab , cina


Top