dalla Home

Mercato

pubblicato il 27 novembre 2009

Magna chiede un risarcimento di 400 milioni di euro a Porsche

Scisso il contratto per Boxster e Cayman

Magna chiede un risarcimento di 400 milioni di euro a Porsche

I problemi per Magna dopo il mancato acquisto di Opel non sembrano aver fine, generando ripercussioni inaspettate. Dopo la notizia della perdita della commessa di Porsche per 130.000 unità tra Boxster e Cayman da consegnare tra il 2012 e il 2018, il Gruppo austro-canadese è passato al contrattacco chiedendo un risarcimento alla Casa di Zuffenhausen di 400 milioni di euro per la scissione del contratto.

La produzione dei due modelli potrebbe essere assegnata alla Karmann, storica carrozzeria tedesca specializzata in vetture scoperte, rilevata da poco dal Gruppo Volkswagen, il quale controlla di fatto anche Porsche. Non è l'unico boccone amaro da digerire per la Magna, la quale ha dovuto incassare anche il forfait da parte di Fiat che non ha rinnovato il suo contratto con la casa di componentistica, affidando l'intera produzione dei modelli Chrysler Europa all'italiana Bertone, acquistata da poco dal Gruppo torinese.

Interpellati dai media, i due gruppi non hanno voluto commentare ufficialmente la vicenda, lasciando l'ultima parola ai tribunali che si occuperanno di questa amara storia.

Autore: Francesco Donnici

Tag: Mercato , produzione


Top