dalla Home

Motorsport

pubblicato il 25 novembre 2009

F1: il 5 gennaio si decide il futuro di Briatore

Grande attesa per il verdetto del ricorso contro la sua radiazione

F1: il 5 gennaio si decide il futuro di Briatore

Il 5 gennaio scopriremo se Flavio Briatore potrà avere ancora un futuro nel Circus della Formula Uno: il Tribunale di Grande Istance di Parigi infatti ha fissato per quella data la sentenza del ricorso presentato dal manager cuneese contro la sua radiazione, avvenuta in seguito al Singapore Gate.

Assente in aula, Briatore ieri è stato rappresentato dall'avvocato Philippe Ouakrat, il quale ha spinto molto sull'illegittimità del provvedimento preso nei confronti del suo assistito, in quanto l'organo giudicante (il Consiglio Mondiale della Fia) è stato anche quello investigativo. Inoltre ha sottolineato che la convocazione davanti al Consiglio gli è stata notificata solo all'ultimo momento, impedendogli di preparare una difesa adeguata, essendo anche allo scuro della testimonianza chiave dell'ormai famoso Mister X, che lo accusava direttamente.

La richiesta quindi è l'annullamento della sentenza, anche per quanto riguarda la parte che prevede provvedimenti contro coloro che continueranno ad avere rapporti con Briatore. Senza dimenticare poi il danno morale, che secondo il legale del manager italiano ammonterebbe ad un milione di euro. Per Oukrat infatti la situazione è piuttosto chiara: "Quello andato in scena davanti al Consiglio mondiale è stato un regolamento di conti". E il riferimento alle polemiche tra l'ex presidente Max Mosley e la Fota pare piuttosto evidente...

Dal canto suo, la Fia si difende dicendo che non era Briatore ad essere sotto processo, ma la scuderia Renault e sulla legalità della sentenza aggiunge che: "Non è una decisione disciplinare, ma amministrativa, e quindi assolutamente discrezionale da parte dell'organo esecutivo di un'associazione sportiva. La controparte non ha la qualità per chiedere l'annullamento".

La posizione della Federazione pare piuttosto debole rispetto alle accuse che gli sono rivolte, quindi non è escluso che la Corte possa dare ragione a Flavio: una sentenza di questo tipo sancirebbe definitivamente la fine del regno di Mosley...

Autore: Matteo Nugnes

Tag: Motorsport , Renault , formula 1 , VIP


Top