dalla Home

Mercato

pubblicato il 24 novembre 2009

Koenigsegg non comprerà Saab

Il direttore generale di GM, Fritz Henderson, è "molto deluso"

Koenigsegg non comprerà Saab

L'accordo di General Motors per la vendita della controllata svedese Saab Automobile alla Koenigsegg è saltato, quest'ultima ha deciso di abbandonare le trattative. Il direttore generale di GM, Fritz Henderson, ha detto di essere "molto deluso" da questo fallimento e che il gruppo americano annuncerà presto le prossime mosse. La vendita del marchio svedese era infatti molto importante per la Casastatunitense che, uscendo dalla bancarotta pilotata, sta cercando di "liberarsi" del "peso superfluo".

Dopo la grande popolarità ottenuta negli anni '80 con il modello 900, infatti, la Saab ha incominciato un lento declino che l'anno scorso l'ha portata a coprire appena lo 0,4% delle vendite europee di auto con un buco di bilancio pari a 3 miliardi di corone. E le previsioni di vendita per l'anno 2009 non sono buone. Ciò nonostante però la connazionale Koenigsegg era interessata all'acquisto, ma "il fattore tempo è sempre stato critico nelle nostre strategie volte a dare nuova vita a una società", ha spiegato la produttrice di piccole auto di lusso nella nota che ne ha annunciato il ritiro.

Sebbene infatti ad agosto GM e Koenigsegg avessero raggiunto un'intesa per la cessione entro la fine dell'anno del marchio Saab al produttore svedese, gli analisti erano rimasti scettici. Koenigsegg prevedeva per Saab il lancio di tre nuovi modelli, entro il 2012, compresa un'auto elettrica, ma le modeste dimensioni di Koenigsegg, che conta su una forza lavoro di 45 dipendenti e produce pochissime auto (l'anno scorso appena 18) a prezzi astronomici, sono sempre sembrate troppo in contrasto con quelle di Saab, che al momento conta oltre quattromila dipendenti.

Autore:

Tag: Mercato , Saab


Top