dalla Home

Mercato

pubblicato il 24 novembre 2009

smart e car2go arrivano in Texas

Nella città di Austin il progetto di car sharing con 200 biposto tedesche

smart e car2go arrivano in Texas
Galleria fotografica - Il servizio car2go sbarca in AmericaGalleria fotografica - Il servizio car2go sbarca in America
  • Il servizio car2go sbarca in America - anteprima 1
  • Il servizio car2go sbarca in America - anteprima 2
  • Il servizio car2go sbarca in America - anteprima 3
  • Il servizio car2go sbarca in America - anteprima 4
  • Il servizio car2go sbarca in America - anteprima 5
  • Il servizio car2go sbarca in America - anteprima 6

Car2go arriva anche ad Austin, nel Texas. Il progetto di car sharing partito l'ottobre del 2008 nella città tedesca di Ulm, che vede protagonista la smart, fa il suo debutto anche Oltreoceano con 200 vetture solo nella fase di partenza, una flotta destinata a crescere presto nel corso del 2010. Le smart saranno disponibili a tutte le ore del giorno e della notte tutti i giorni della settimana per i membri iscritti al programma prenotandone una in anticipo attraverso Internet oppure andando direttamente in uno degli spazi riservati dove sono posteggiate. In ogni caso, per prelevarla basta la scheda data agli iscritti che innesca il sistema di sblocco. Rispetto agli altri programmi di car sharing conosciuti, car2go ha altre due particolarità: la prima è che la tariffazione non si basa sul chilometraggio, ma sul tempo; la seconda è che per quest'ultimo non ci sono limiti prefissati e non occorre comunicare la data di ritorno del veicolo.

L'esperienza di Ulm dimostra che questa nuova modalità funziona. I clienti del servizio presso la città tedesca sono circa 15mila, il 15% dell'intera popolazione locale dotata di patente, per 200 vetture in flotta usate complessivamente da 500 a 1.000 volte al giorno. Ma il fatto più interessante è che nel 90% dei casi si tratta di viaggi cosiddetti "spontanei", ovvero senza prenotazione e di sola andata. Un dato sul quale gli esperti di mobilità e gli amministratori di servizi di car sharing dovrebbero riflettere profondamente per come il servizio è generalmente strutturato e concepito.

Per Austin si pensa di servire una zona intorno al centro della città che ha un'estensione di 17 miglia quadrate (44 km quadrati) dove lavorano circa 60mila persone. Il vantaggio principale sarà l'esenzione dal parcheggio tariffato perché tutto (inclusi carburante, assicurazione e servizio) sarà compreso nella tariffa d'utilizzo, basata unicamente sul tempo. Per i clienti che provvederanno a fare rifornimento da soli attraverso la carta prepagata presente all'interno della vettura, sono previsti 10 minuti gratis. Si pensa che siano 13mila gli utenti potenziali del servizio, principalmente per lavoro, ma anche per il tempo libero. Car2go prevede già nel corso del 2010 un'estensione del parco circolante ad Austin, nel frattempo prepara ulteriori accordi in altre città dell'Europa e del Nordamerica, magari inserendo nelle rispettive flotte anche le smart ED elettriche, ma questo non è confermato.

Autore: Nicola Desiderio

Tag: Mercato , Smart


Top