dalla Home

Attualità

pubblicato il 20 novembre 2009

Il Ponte sullo Stretto indebolirà la mafia

Così Scajola, mentre la Regione Calabria manifesterà per dire "NO" all'opera

Il Ponte sullo Stretto indebolirà la mafia

Un'opportunità per rilanciare il turismo, un deterrente contro la criminalità organizzata, un valido strumento per abbattere i costi di trasporto merci. Tutto questo è il Ponte sullo Stretto di Messina secondo il ministro per lo Sviluppo economico, Claudio Scajola, che, durante la sua visita in Sicilia, ha ribadito l'impegno del governo a realizzare l'opera da 6,3 miliardi di euro in tempi brevi. "Speriamo che nel 2017 passeremo tutti sopra questo ponte", ha detto il ministro, convinto che questa struttura sia davvero utile per "far conoscere la Calabria e la Sicilia, ad esempio, ai turisti del Nord Europa che altrimenti con queste vacanze brevi non verrebbero in queste regioni".

"Con questo collegamento - ha aggiunto - daremo una risposta anche alla criminalità, perché le comunicazioni, la possibilità di movimento delle persone, è quella che permette la crescita del territorio. La criminalità si annida dove ci sono delle enclave, dove non ci si può muovere e si comunica poco". Il ponte, infine, "ci permetterà di diminuire i costi di trasporto delle merci", ha concluso, mentre dall'altra parte dello Stretto la Regione Calabria è "in prima fila nella battaglia contro un'opera sbagliata, inutile e dannosa, che Berlusconi vuole imporre alla Calabria e alla Sicilia quale vero e proprio monumento di regime", ha detto l'assessore all'Urbanistica Michelangelo Tripodi.

La Giunta regionale della Calabria ha infatti deciso, dietro la sua proposta, di aderire alla manifestazione che si svolgerà il 19 dicembre prossimo a Villa San Giovanni per dire "NO alla costruzione del Ponte sullo Stretto di Messina. La scelta - si legge in una nota dell'ufficio stampa della Giunta regionale - fa seguito alla decisione assunta recentemente di presentare ricorso alla Corte Costituzionale per sollevare il conflitto di attribuzioni nei confronti del Governo in merito al progetto varato dal Cipe per l'avvio del cantiere per la cosiddetta 'variante di Cannitello'".

Autore:

Tag: Attualità , ponte sullo stretto , infrastrutture


Top