dalla Home

Home » Argomenti » Manutenzione

pubblicato il 20 novembre 2009

Fumare o telefonare al volante è giusto?

Al Summit Mondiale di Mosca si pensa di introdurne il divieto

Fumare o telefonare al volante è giusto?

Gli incidenti stradali si possono evitare, soprattutto se si eliminano i fattori di distrazione al volante. E' in quest'ottica che a Mosca, dove è in corso il Summit Mondiale sulla Sicurezza Stradale, si sta dibattendo sull'eventualità di introdurre il divieto di fumare e telefonare (con o senza dispositivi vivavoce) per chi conduce un'auto.

In particolare il presidente dell'ACI e vice presidente FIA, Enrico Gelpi, ha esaminato l'efficacia del divieto di fumo e di uso del telefono al volante con il Segretario di Stato USA ai Trasporti, Ray Lahood: secondo autorevoli studi internazionali, i fumatori provocano il 50% in più dei sinistri rispetto agli altri guidatori e l'uso del telefono al volante raddoppia i tempi di reazione.

Già a metà ottobre l'Automobile Club d'Italia aveva sottoposto questa analisi al Parlamento durante un'audizione e adesso anche molti altri stati del mondo sembrano condividere l'idea. Oltre a Lahood, hanno sottolineato l'importanza di adottare simili provvedimenti anche il Ministro dei Trasporti britannico, Lord Andrew Adonis, e il Segretario di Stato messicano ai Trasporti, Juan Francisco Molinar Horcasitas, il cui impegno contro la distrazione al volante ha permesso al Messico di registrare i migliori risultati tra i Paesi sudamericani nella riduzione dell'incidentalità stradale.

92 voti Sondaggio

Per ridurre il tasso di incidentalità stradale bisognerebbe:

Essere ancora più severi, vietando anche di bere, mangiare, leggere il giornale, truccarsi

  
30%

Introdurre il divieto di fumare e telefonare, con o senza dispositivi vivavoce

  
11%

Introdurre il divieto di fumare

  
14%

Introdurre il divieto assoluto di telefonare, anche con vivavoce

  
0%

Solo far rispettare le norme vigenti

  
43%

 

Autore:

Tag: Attualità , sicurezza stradale


Top