dalla Home

Mercato

pubblicato il 17 novembre 2009

Fiat Doblò diventa Ram in America

Il downsizing approda nel rude mondo dei "truck"

Fiat Doblò diventa Ram in America
Galleria fotografica - Nuovo Fiat DoblòGalleria fotografica - Nuovo Fiat Doblò
  • Nuovo Fiat Doblò - anteprima 1
  • Nuovo Fiat Doblò - anteprima 2
  • Nuovo Fiat Doblò - anteprima 3
  • Nuovo Fiat Doblò - anteprima 4
  • Nuovo Fiat Doblò - anteprima 5
  • Nuovo Fiat Doblò - anteprima 6

Il rinnovato Fiat Doblò ha un futuro in Nord America con il marchio Ram. La notizia era già stata anticipata da Fred Diaz nel corso della presentazione del Business Plan Chrysler Group LLC 2010-2014. A confermare la prima concreta applicazione di una strategia industriale sinergica fra Fiat e Chrysler è Automotive News, secondo cui la mossa del gruppo italo-americano è stata decisa in seguito all'avvio della commercializzazione negli USA del Ford Transit Connect, nel luglio scorso.

L'arrivo negli States del multispazio furgonato italiano risulterebbe particolarmente utile per ottenere la programmata crescita di vendite Ram dai 280.000 pezzi del 2010 ai 415.000 del 2014, sempre che il pubblico americano e i professionisti d'oltreoceano riescano a entrare nell'ottica di questo tipo di "Small Commercial Van".

Doblò va ad allargare verso il basso la gamma di veicoli commerciali Ram (già noti come Dodge Ram) pensati per gli utilizzatori professionali e i camionisti: dal semplice pick-up della serie 1500 si arriva infatti fino all'autocarro pesante 2500/3500, passando per il furgone con cassone ribaltabile e il pianalato "Chassis Cab".

Al momento è esclusa la produzione del Ram Doblò in territorio statunitense, fattore che lascia aperta l'ipotesi di una importazione dallo stabilimento turco di Bursa. Una seconda opzione, meno dispendiosa e più probabile, vedrebbe arrivare la Doblò dall'impianto produttivo brasiliano di Betim, che però produce ancora la Doblò della serie precedente.

Autore:

Tag: Mercato


Top