dalla Home

Motorsport

pubblicato il 17 novembre 2009

F1: il mercato piloti è in fermento

Incerto il futuro di Raikkonen, Button ed Hamilton

F1: il mercato piloti è in fermento

Con l'acquisizione della maggioranza Brawn GP da parte della Mercedes, la F1 ha subito un cambiamento importante che rimescola decisamente le carte del mercato piloti. Anche se al momento tutto tace, ci sono situazioni che vanno chiarite e trattative segrete che potrebbero creare nuovi equilibri in pista.

La pedina più pregiata è sicuramente Kimi Raikkonen, un pilota che non ha formidabili doti da collaudatore, ma che è capace di fare grandi cose con una monoposto competitiva. Iceman, finora è rimasto nell'ombra ed ha reclamato solamente la volontà di ottenere un ingaggio importante; non ha ancora deciso con quale squadra intende affrontare il 2010, ma appare chiaro che adesso il volante di una monoposto frutto della collaborazione tra Ross Brawn e la Mercedes possa fare gola anche a lui. Correndo con il nuovo team Kimi potrebbe competere da subito per il titolo mondiale e non sarebbe costretto a fare la seconda guida di Hamilton. Lo stesso anglocaraibico potrebbe essere tentato dalle sirene di Ross Brawn, però potrebbe anche rimanere con la McLaren e lottare per il team che gli ha consentito di vincere il mondiale 2008. Inoltre, c'è il campione del mondo in carica Jenson Button che, grazie all'arrivo della Mercedes, avrebbe la possibilità ottenere il tanto agognato aumento di stipendio e rimanere nel team inglese con cui ha vinto il mondiale.

Se Raikkonen trovasse spazio alla corte della Mercedes ed Hamilton rimanesse alla McLaren potremmo avere almeno altre due squadre in grado di lottare per il mondiale oltre alla Ferrari ed alla Red Bull. Inoltre, Button potrebbe affiancare sia il finlandese che l'anglocaraibico formando un team con due campioni del mondo. Insomma, il 2010, nonostante l'abbandono della Toyota e la minaccia d'addio espressa dalla Renault, si preannuncia molto interessante per la F1 e forse avremo almeno quattro piloti, Alonso, Hamilton, Raikkonen e Vettel in grado di lottare per il mondiale. Uno scenario d'altri tempi che promette di migliorare lo spettacolo in pista.

Comunque, ci sono ancora altri piloti che sono rimasti senza un sedile: Trulli, Glock, Heidfield e Kovalainen. Si tratta di driver veloci e con un bagaglio d'esperienza importante ai quali potrebbe affiancarsi anche Kubica, al momento ingaggiato dalla Renault. L'arrivo delle nuove scuderie potrebbe rappresentare per loro un'ancora di salvezza per poter rimanere nella massima formula anche il prossimo anno.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , formula 1


Top