dalla Home

Prototipi e Concept

pubblicato il 17 novembre 2009

Fornasari RR99

Il maxi-SUV extra-lusso

Fornasari RR99
Galleria fotografica - Fornasari RR99Galleria fotografica - Fornasari RR99
  • Fornasari RR99 - anteprima 1
  • Fornasari RR99 - anteprima 2
  • Fornasari RR99 - anteprima 3
  • Fornasari RR99 - anteprima 4

Sempre più attiva Fornasari, la factory vicentina autrice degli originali, potenti e lussuosi fuoristrada punto di incontro fra GT e offroad destinati ad un ristretto pubblico di intenditori e collezionisti.

Dopo aver qualche mese fa annunciato il progetto Racing Buggy, che anticipa un netto cambio di direzione nello stile finora morbido delle sue 4x4 artigianali, a Montebello Vicentino hanno sviluppato un "maxi SUV" a quattro porte che segna una più leggera ma tangibile evoluzione del design rispetto alla RR600 targata 2006.

Da questa eredita proporzioni e family feeling, mentre sono cresciute di un bel po' le misure, con una lunghezza esagerata di 5,2 metri, una carreggiata di ben 2 metri e 15 ed un passo "monstre" di 3,25 metri, dimensioni che consentono di ospitare nel comfort più totale fino a cinque occupanti. Si nota anche una componentistica più al passo con i tempi, con nuovi gruppi ottici (anteriori allo xenon), mentre i sontuosi interni sono sempre proposti con un misto di alluminio, pelle e lana in tonalità e varietà a discrezione del committente.

La base tecnica rimane comunque quella della classica ricetta Fornasari: telaio a traliccio in tubi d'acciaio (da solo pesa 150 kg), sospensioni indipendenti a triangoli sovrapposti, carrozzeria in alluminio/composito e motore V8 6000 cc di derivazione General Motors che si conferma come uno dei più apprezzati in assoluto dai preparatori di nicchia.

I 610 CV e 748 Nm ottenuti dal preparatore USA Cottrell permettono a questo yacht su quattro ruote del peso di 1850 kg di raggiungere la velocità massima (autolimitata) di 280 km/h e i 100 km/h da fermo in soli 3,8 secondi. Merito anche dell'irrinunciabile, per Fornasari, trazione 4WD con giunto viscoso centrale, che ripartisce la coppia al 60% al differenziale autobloccante posteriore e lascia il restante 40% per l'anteriore.

I cambi sono a 6 marce manuali o automatici ed è anche possibile avere una versione con le ridotte. I freni sono anch'essi di derivazione GM, ma c'è la possibilità di montare un impianto Brembo, mentre le ruote in lega sono disponibili nelle misure 18", 20" o addirittura 23" ed ospitano pneumatici extralarge con misure variabili da 285/55/18" a 305/35/23". Insomma, basta chiedere...

Autore:

Tag: Prototipi e Concept


Top