dalla Home

Motorsport

pubblicato il 13 novembre 2009

F1: Hamilton si sente più maturo

Il pilota anglocaraibico è fiero del suo 2009

F1: Hamilton si sente più maturo

Quella del 2009 non è stata una stagione facile per Lewis Hamilton: il campione del mondo 2008 è sceso in pista con il numero uno sulla sua monoposto, ma sin dalle prime battute ha capito che non poteva difendere il titolo mondiale. Una situazione deprimente per chiunque, che alla fine però lo ha fortificato. "Penso che possiamo essere tutti fieri di quello che abbiamo fatto quest'anno - ha detto - Abbiamo iniziato la stagione con la vettura più lenta del plateau, ma non abbiamo mai abbassato le braccia e ad Abu Dhabi avevamo la macchina più veloce: un exploit assolutamente incredibile".

Di sicuro le vittorie ottenute in Ungheria e a Singapore lo hanno tirato su di morale e gli hanno consentito di ritrovare l'entusiasmo delle passate stagioni. "Ho appreso molto sullo sforzo, la dedizione e la motivazione - ha spiegato - Sono aspetti che in genere si considerano come acquisiti quando ci si batte per le prime posizioni, ma assumono un altro significato quando ci si ritrova nelle retrovie. Sono progredito molto sia come pilota che come uomo. Quest'anno ho affrontato ostacoli più difficili rispetto alle due stagioni precedenti".

Parole cariche di significato, che esprimono maturità e spirito di sacrificio: qualità di cui Hamilton avrà bisogno per rispondere colpo su colpo agli attacchi di Alonso e degli altri piloti nella lotta per il titolo piloti 2010.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , formula 1


Top