dalla Home

Curiosità

pubblicato il 14 novembre 2009

Lancia sposa la causa di Aung San Suu Kyi

In uno spot l'appello per la liberazione del Premio Nobel per la Pace

Lancia sposa la causa di Aung San Suu Kyi
Galleria fotografica - Lancia per Aung San Suu KyiGalleria fotografica - Lancia per Aung San Suu Kyi
  • Lancia per Aung San Suu Kyi - anteprima 1
  • Lancia per Aung San Suu Kyi - anteprima 2
  • Lancia per Aung San Suu Kyi - anteprima 3
  • Lancia per Aung San Suu Kyi - anteprima 4
  • Lancia per Aung San Suu Kyi - anteprima 5
  • Lancia per Aung San Suu Kyi - anteprima 6

La bella notizia è che una casa automobilistica, in questo caso Lancia, decida di investire in campagne di comunicazione a sostegno dei Premi Nobel per la Pace, del loro 10° Summit Mondiale di Berlino e di Aung San Suu Kyi, la politica birmana incarcerata per la lotta a favore dei diritti umani nel suo Paese. Attraverso la sponsorizzazione dell'evento berlinese e la realizzazione di un film dedicato all'abbattimento di tutti i muri, fisici e culturali, che limitano la libertà di pensiero e di movimento degli uomini.

Dopo la netta presa di posizione dimostrata con la scelta di incentrare su Richard Gere e il suo impegno per la pace in Tibet un famoso spot della Delta, la Casa di Chivasso vola ancora più alto e decide di dedicare al Premio Nobel per la Pace 1991 un filmato di 30 secondi dove un'altra Delta rompe un muro simbolico mentre le parole dell'ex Presidente del Sudafrica Nelson Mandela recitano: "Si possono costruire muri che separano città da città, nazione da nazione, popolo da popolo. Ma è impossibile costruire un muro che separi un uomo dalla sua libertà... Perché la libertà trova sempre una strada per costruire la pace. Questo film è dedicato ad Aung San Suu Kyi. Ancora prigioniera dietro un muro di silenzio."

Fino al 10 dicembre 2009, giorno di consegna dei Premi Nobel per la Pace, Lancia promuove poi l'iniziativa "Your Face For Freedom" con la quale si invitano tutti gli utilizzatori di Facebook a sostituire l'immagine del proprio profilo con il il manifesto "Aung San Suu Kyi Free Now", per creare e diffondere in rete un forte appello per la liberazione del Nobel birmano.

Lancia per Aung San Suu Kyi

Lancia sposa la causa di Aung San Suu Kyi, Premio nobel per la Pace 1991 in carcere in Birmania, e le dedica un film contro ogni muro e prigionia.

Autore:

Tag: Curiosità , Lancia


Top