dalla Home

Mercato

pubblicato il 13 novembre 2009

Fiat: quasi pronto il piano d'investimento in Serbia

Lo dice Marchionne, mentre domani a Roma si terrà il vertice Italia-Serbia

Fiat: quasi pronto il piano d'investimento in Serbia

La Fiat conferma di voler investire in Serbia. Terminata la definizione del piano industriale di Chrysler, "stiamo ora finalizzando la parte relativa all'Europa", ha detto l'amministraztore delegato, Sergio Marchionne, che ha dato l'annuncio proprio in coincidenza con il 130esimo anniversario dei rapporti diplomatici che domani culminerà a Roma con il primo vertice Italia-Serbia presieduto dal premier Silvio Berlusconi e dal presidente serbo Boris Tadic, già arrivato nella Capitale per essere ricevuto dal presidente della Repubblica Giorgio Napolitano e da quello della Camera Gianfranco Fini.

"Desideriamo ringraziare il Presidente Tadic e il suo Governo per il loro supporto continuo e per la disponibilità dimostrata nel consentire alla Fiat di definire i propri piani, che intendiamo annunciare entro la fine del mese prossimo", si legge nella nota, in cui si evince che ora la Fiat sta "procedendo rapidamente per stabilire quali piattaforme saranno assegnate allo stabilimento di Kragujevac. Sulla base delle analisi ad oggi effettuate, i veicoli prodotti in Serbia potrebbero essere destinati a numerosi mercati, tra cui Europa Occidentale e Orientale, Russia e Nord America".

Autore:

Tag: Mercato , Fiat


Top