dalla Home

Curiosità

pubblicato il 12 novembre 2009

Onuk Sazan: una supercar dalla Turchia

Ha due motori disponibili, è in stile retrò e costa 200.000 euro

Onuk Sazan: una supercar dalla Turchia
Galleria fotografica - Onuk SazanGalleria fotografica - Onuk Sazan
  • Onuk Sazan - anteprima 1
  • Onuk Sazan - anteprima 2
  • Onuk Sazan - anteprima 3

Lo strumento messo in campo dai turchi per entrare nel cuore degli appassionati di auto sportive occidentali si chiama Onuk Sazan e costa 200mila euro. Concepita da un certo "Dr. Onuk" è una procace sportiva che, nei numeri, rivela un elevato potenziale, paragonabile al finora unico esempio di alta carrozzeria turca: la Anadol STC-16, una specie di replicante della Datsun 240Z prodotta, nei primi anni '70, in circa 180 esemplari.

Della Onuk Sazan si può dire innanzitutto che è una supersportiva che ha qualcosa in comune con l'italianissimo Cavallino Rampante: la storia del suo nome. Come in molti ricorderanno, infatti, Enzo Ferrari fu legatissimo al figlio Dino, valente talento ingegneristico strappato alla vita nel 1956, a soli 24 anni, da un'orrenda malattia. Il padre, uomo dotato di un coraggio e di una forza implacabili, non potè fare altro che "andare avanti" e dedicare al figlio il marchio automobilistico Dino. Analogamente nel caso della Onuk Sazan, un genitore devoto ha voluto che la memoria del figlio (Kaan, soprannominato Sazan) rivivesse in un'automobile ad elevate prestazioni.

La Sazan, vagamente somigliante nelle forme alla De Tomaso Vallelunga, con accenti stilistici della stessa Dino degli Anni '70, della Ferrari F430 (prese d'aria anteriori), si presenta come una supercar molto compatta e che ispira un grande senso di leggerezza, alla maniera inglese. Il tetto, peraltro, può essere rimosso per trasformarla in una spider tipo Targa. Sensazioni suffragate dalle possibili scelte in tema di motorizzazioni.

Può infatti essere prodotta con due tipologie di motori (entrambi posizionati posteriormente, al centro del passo): la massa dichiarata è di appena 900 chili se monta un 6 cilindri 24v di derivazione Nissan con turbocompressore per circa 450 CV (con cambio a sei marce). Questi salgono a 1.000 se si desidera optare per il V8 LS7 della Corvette Z06 da oltre 500 CV (abbinato a una trasmissione a cinque marce).

Autore: Alvise-Marco Seno

Tag: Curiosità


Top