dalla Home

Novità

pubblicato il 17 settembre 2010

Citroen C-Zero

L'elettrica i-MiEV che veste francese è pronta per l'Italia

Citroen C-Zero
Galleria fotografica - Citroen C-ZeroGalleria fotografica - Citroen C-Zero
  • Citroen C-Zero - anteprima 1
  • Citroen C-Zero - anteprima 2
  • Citroen C-Zero - anteprima 3
  • Citroen C-Zero - anteprima 4
  • Citroen C-Zero - anteprima 5
  • Citroen C-Zero - anteprima 6

Dopo Peugeot iOn e Mitsubishi i-MiEV (entrambe già provate da OmniAuto.it su strada), tocca a Citroen svelare ogni dettaglio della sua C-Zero, la city car elettrica sviluppata in collaborazione con Mitsubishi e praticamente identica (in termini di dimensioni e caratteristiche tecniche) alle sue due "sorelle". Seconda offerta della Marca in termini di vetture elettriche, insieme alla Citroen Berlingo First Electrique (già commercializzata in Francia), la C-Zero è nata per muoversi in città grazie a dimensioni ridotte e un'autonomia che sulla carta ammonta a 150 km.

NATA PER VIVERE IN CITTA'
Come la Peugeot iOn e la Mitsubishi i-MiEV, da cui la C-Zero differisce solo per i dettagli estetici, l'elettrica Citroen è lunga 3,48 m ed ha un diametro di sterzata di 9 m. Il passo conta 2,55 metri e, con quattro posti a bordo, la C-Zero dispone di un bagagliaio di 166 litri di capacità.

ELETTRICA AL 100%
La C-Zero è una vettura elettrica al 100%, essendo dotata di un motore sincrono a magnete permanente che fornisce 47 kW o 64 cv CEE da 3 000 a 6 000 giri/min. La coppia massima arriva a 180 Nm, da 0 a 2 000 giri/min e le prestazioni dicharate parlano di una velocità massima di 130 km/h, di un tempo di scatto da 0 a 100 km/h in 15,9 secondi e riprese da 60 a 80 km/h in 3,9 secondi. Le caratteristiche di questo motore elettrico, con coppia massima disponibile sin dall'avviamento, renderebbero un cambio a più rapporti sarebbe inutile, per questo la C-Zero è dotata di riduttore con demoltiplicazione adattata e differenziale tradizionale, posizionati sul retrotreno, vicino al motore elettrico. L'alimentazione del propulsore è assicurata da una batteria agli ioni di litio, posta al centro del veicolo, che è composta da 88 celle di 50 Ah, con capacità utile di circa 16 kWh e alimentazione fornita a 330 V. Questa tecnologia è stata scelta perché permette, lo ricordiamo, di limitare la massa delle batterie grazie al rapporto peso/potenza/capacità più favorevole; a parità di prestazioni, di disporre di una potenza più elevata per ogni cella rispetto alle tecnologie tradizionali e consente le ricariche parziali, che non compromettono la durata delle batterie.

COME SI RICARICA
La ricarica delle batterie di C-Zero può avvenire in due modi. Innanzitutto con una presa elettrica tradizionale, a casa propria, con le prese disponibili lungo la rete viaria e nelle aziende (è sufficiente collegare il cavo d'alimentazione a una presa da 220 V) e in questo caso la ricarica completa richiede 6 ore con corrente da 16 A (Francia), 7ore a 13 A (Regno Unito) e 9 ore a 10 A (Svezia). Altrimenti si può optare per il collegamento esterno, per una ricarica rapida, a una presa che fornisce corrente monofase di 125 A a 400 V per una potenza massima di 50 kW. Una ricarica all'80% richiede solo 30 minuti. Le batterie sono studiate per sopportare 1 500 cicli di ricarica completa e l'autonomia è omologata a 150 km. Riguardo ai costi di utilizzo il costruttore ha calcolato circa1,5 euro ogni 100 km. Da notare che a bordo, al posto del tradizionale indicatore di livello del carburante, si trovia un indicatore di carica della batteria. Così il conducente viene informato quando la carica sta per esaurirsi e vengono adottate misure di risparmio energetico per prolungare al massimo l'autonomia.

COME SI USA
Per mettere in moto la C-Zero è sufficiente girare la chiave fino alla conferma del bip sonoro e
all'accensione della spia verde "ready" sul quadro strumenti e posizionare la leva del cambio (dello stesso tipo di quella di un cambio automatico) sull'unica posizione disponibile per la marcia in avanti (D). Il quadro strumenti di C-Zero, oltre alle informazioni tradizionali, dispone di un indicatore a lancetta, attivo dall'inserimento del contatto, che mostra lo stato della batteria, con una zona blu scuro, che indica la ricarica; una zona verde chiaro, per le fasi di guida in modalità "economy"; una zona bianca, per una guida che richiede un maggiore consumo dell'energia disponibile. Per facilitare le manovre e l'avviamento in pendenza, C-Zero dispone di un sistema di trazione, simile a quelli utilizzati dai cambi automatici e tra le caratteristiche di C-Zero c'è l'utilizzo di due modalità di guida differenti: per la prima metà della corsa del pedale dell'acceleratore le regolazioni scelte permettono di spostarsi normalmente nel traffico, privilegiando il risparmio e la riduzione dei consumi elettrici; per la seconda parte della corsa, l'elettrica Citroen dispone di tutta la riserva di potenza e di coppia necessaria a spostamenti dinamici o esigenze improvvise. Da notare che non manca il sistema di recupero dell'energia in decelerazione e in frenata che permette di ricaricare le batterie (l'energia recuperata dipende anche dalla velocità di guida e dalla pressione esercitata sul pedale del freno).

SICUREZZA E TECNOLOGIA
La C-Zero offre di serie servosterzo, ABS, ESP, AFU, vetri elettrici, 6 Airbag e climatizzatore. Inoltre, già a partire dal lancio, dispone di Bluetooth e del Citroen eTouch, il sistema che comprende le chiamate d'emergenza e di assistenza localizzata, ma anche un libretto di manutenzione virtuale e un servizio EcoDriving a cui accedere attraverso lo spazio personale MyCitroen su Internet. Per le chiamate Citroen eTouch funziona in modo completamente autonomo ed è dotato di modulo GPS e di scheda SIM che non necessitano di abbonamento telefonico, senza limiti di durata. Il veicolo prevede un tasto "SOS" per le chiamate d'emergenza (che possono essere inoltrate automaticamente in caso di incidente) e di un tasto con il "Doppio Chevron" per le richieste di assistenza. Entrambi i servizi sono gratuiti e disponibili 24 ore su 24, 7 giorni su 7.

L'ARRIVO IN ITALIA
La C-Zero arriverà in Italia a gennaio 2011 ad un prezzo pari a 35.960 euro. Un conto salato, che potrebbe diminuire se il governo italiano (seguendo l'esempio di altri Paesi in Europa, degli Stati Uniti e della Cina) varerà incentivi per l'auto elettrica.

Citroen C-Zero

Citroen risponde all'offensiva Renault nel campo delle vetture elettriche presentando la C-Zero, una city car quattro porte a batterie sviluppata con Mitsubishi.

Scheda Versione

Citroen C-Zero
Nome
C-Zero
Anno
2011
Tipo
Normale
Segmento
citycar
Carrozzeria
2 volumi
Porte
5 porte
Motore
elettrica
Prezzo
VAI ALLA SCHEDA

Autore:

Tag: Novità , Citroen , auto elettrica


Listino Citroen C-Zero

Allestimento Trazione Alim. CV Cil. Posti Prezzo
Full Electric Attraction posteriore elettrico 67 0 4 € 28.571

LISTINO

Full Electric Seduction posteriore elettrico 67 0 4 € 30.690

LISTINO

 

Top