dalla Home

Motorsport

pubblicato il 6 novembre 2009

F1 2010: i dubbi della Renault

La Casa francese portrebbe rimanere in F1 come fornitrice di motori

F1 2010: i dubbi della Renault

Dopo l'abbandono di BMW e Toyota un altro costruttore potrebbe lasciare la F1, almeno come team ufficiale, per dedicarsi totalmente allo sviluppo dei propulsori. Si tratta della Renault, che, secondo Carlos Ghosn, il numero uno del Marchio transalpino, annuncerà la sua decisione nel giro di un paio di mesi. "Lasciamo che la stagione si sviluppi in modo normale - ha affermato - non voglio turbare la stagione attuale con dichiarazioni da parte nostra, ma posso garantirvi che prima della fine dell'anno, annunceremo la nostra strategia rispetto alla partecipazione di Renault in Formula 1".

Una strategia che i vertici della Casa della Losanga stanno valutando attentamente, anche in virtù dei danni economici subiti dal mercato dell'auto nel corso del 2009. Infatti, in base a quanto riferito dalla BBC, nella giornata di ieri c'è stata una riunione per valutare se ritirarsi, restare in F1, o se rimanere nella massima formula solamente come motorista. Un'ipotesi, quest'ultima, da non scartare, visto l'impegno con la Red Bull e i risultati ottenuti in passato con scuderie come Williams e Benetton.

Certo, sarebbe un duro colpo per la FIA se anche la Renault facesse un clamoroso dietrofront, e sarebbe l'ennesimo abbandono dopo la presa di posizione autoritaria della Federazione nel corso della stagione appena conclusa.

Autore: Valerio Verdone

Tag: Motorsport , Renault , formula 1


Top