dalla Home

Mercato

pubblicato il 3 novembre 2009

Immatricolazioni auto ottobre 2009: +15,7%

Continua la scalata dei carburanti alternativi

Immatricolazioni auto ottobre 2009: +15,7%

A due mesi dalla conclusione del 2009 gli incentivi continuano a sostenere il mercato italiano dell'auto e, ormai prossimi alla scadenza, fanno registrare una crescita a due cifre per il mese di ottobre. Secondo i dati pubblicati dal Ministero dei Trasporti, i volumi immatricolati ammontano a 195.545 unità, con una variazione positiva del 15,7% rispetto a ottobre 2008, che aveva chiuso a -18,4% con 169.032 unità immatricolate. Il bilancio da inizio anno arriva così a quota 1.807.832 unità (-3,9%), avvicinandosi alla soglia dei due milioni previsti per l'intero 2009 dal Centro studi Fleet & Mobility.

In questo contesto, continua a crescere la quota delle immatricolazioni di vetture ad alimentazione alternativa. In ottobre sono state targate 41.548 auto a GPL (+421% e una quota del 21,25%) e 9.479 auto a metano (+21,1% e il 4,85% del mercato), collocando di fatto in posizione di preminenza queste motorizzazioni ecologiche, che nei primi 10 mesi hanno fatto registrare complessivamente oltre 360.000 immatricolazioni, il 20% del mercato totale. Un risultato che consolida gli effetti positivi sull'ambiente, "basti pensare che nel periodo gennaio-settembre 2009, in Italia la media ponderata delle emissioni delle auto è scesa di 7,5 punti, passando da 145,1 a 137,6 g/km", ha detto Eugenio Razelli, Presidente di ANFIA, che insieme a Gianni Filipponi, Direttore Generale dell'UNRAE, ha ribadito l'importanza di un rinnovo degli incentivi per il 2010.

Molto buona è stata anche la performance delle marche nazionali, che nel mese hanno riportato una crescita del 14,8% sfiorando le 64.000 unitàimmatricolate. I volumi realizzati da inizio anno hanno superato quindi le 602.000 unità, contenendo la flessione allo 0,4%, e la quota di penetrazione è salita di 1,2 punti portandosi dal 32,1% al 33,3%. I dieci modelli più venduti nel mese si sono confermati Fiat Punto (16.076 unità) e Fiat Panda (15.239), seguiti da Ford Fiesta (10.746), Fiat 500 (7.459), Toyota Yaris (5.795), Citroen C3 (5.662), Volkswagen Golf (5.051), Lancia Ypsilon (4.728), Peugeot 207 (4.481) e Opel Corsa (4.054).

Risulta in calo la quota delle immatricolazioni di autovetture con motorizzazione diesel, pari al 38,9% contro il 40,3% riportato a settembre, mentre nei primi dieci mesi dell'anno scende al 42,4% dal 42,8% di fine settembre. Nella top-ten delle vetture diesel più vendute nel mese, troviamo in prima posizione Ford Fiesta (3.318), seguita da Volkswagen Golf (3.146 ), Fiat Punto (3.096 unità) e Fiat Bravo (2.330). Peggiora, infine, l'andamento del mercato dell'usato che, con oltre 411.900 passaggi di proprietà al lordo delle minivolture a concessionari, registra a ottobre una contrazione del 13,5% contro il - 8,2% dello scorso mese. Nel progressivo da inizio anno, con 3.677.447 transazioni, la variazione negativa riportata è del 12,6% dunque pressoché allineata a quella di settembre (-12,5%).

I dieci modelli più venduti a benzina:
Fiat Punto - 16.076 unità;
Fiat Panda - 15.239 unità;
Ford Fiesta - 10.746 unità;
Fiat 500 - 7.459 unità;
Toyota Yaris - 5.795 unità;
Citroen C3 - 5.662 unità;
Volkswagen Golf - 5.051 unità;
Lancia Ypsilon - 4.728 unità;
Peugeot 207 - 4.481 unità;
Opel Corsa - 4.054 unità;

I dieci modelli diesel più venduti:
Ford Fiesta - 3.318 unità;
Volkswagen Golf - 3.146 unità;
Fiat Punto - 3.096 unità;
Fiat Bravo - 2.330 unità;
Nissan Qashqai - 1.849 unità;
Renault Megane - 1.774 unità;
Audi A4 - 1.736 unità;
Fiat 500 - 1.635 unità;
Ford Focus - 1.619 unità;
Renault Scenic - 1.609 unità;

Per scaricare i dati pubblicati dal Ministero dei Trasporti cliccate qui.

Autore:

Tag: Mercato , immatricolazioni


Top