dalla Home

Novità

pubblicato il 3 novembre 2009

Mahindra Goa Hawk

Cilindrata ridotta e più efficienza per il fuoristrada indiano

Mahindra Goa Hawk
Galleria fotografica - Mahindra Goa HawkGalleria fotografica - Mahindra Goa Hawk
  • Mahindra Goa Hawk - anteprima 1
  • Mahindra Goa Hawk - anteprima 2
  • Mahindra Goa Hawk - anteprima 3
  • Mahindra Goa Hawk - anteprima 4

Per non rimanere esclusa dal panorama internazionale dei fuoristrada e dei pick-up da lavoro, anche l'indiana Mahindra ha scelto di percorrere la strada dell'efficienza energetica e della riduzione delle cilindrate, uno dei fattori chiave nell'attuale e nei futuri equilibri dei mercati internazionali. Goa Hawk è il nome della rinnovata offroad/pick-up di Mahindra che approda nei listini italiani, caratterizzata da un motore turbodiesel common rail 16 valvole di 2.200 cc e 116 CV. La nuova versione prende la denominazione dal motore "m-Hawk", costruito in India e sviluppato dall'austriaca AVL, già partner di Mahindra per il precedente diesel di 2,5 litri.

Le quattro valvole per cilindro e il calo di cubatura hanno permesso di ottimizzare consumi ed emissioni che, nel caso della GLX a 5 posti, sono scesi del 9% fino a 8,9 l/100 km e 236 g/km di CO2. A migliorare la silenziosità di funzionamento ci pensa invece la catena di distribuzione a due fasi con regolazione idraulica. Esternamente la "Hawk" si distingue dal modello precedente per il frontale e il posteriore dotati di nuovi paraurti e fascioni e per la presa d'aria diversa sul cofano motore. L'abitacolo si aggiorna con sedili e finiture migliorati, regolatore di velocità, sensore pioggia per i tergicristalli, comandi audio al volante e specchietti regolabili elettricamente.

Sullo stesso telaio a longheroni d'acciaio sono sempre disponibili due tipi di carrozzeria, ovvero la fuoristrada 5 porte (allestimenti GLX 5 posti autocarro e SLX 6 posti autovettura) e la Pick-Up (cabina singola e doppia). La trazione può essere, a scelta, posteriore o integrale con riduttore inseribile elettricamente, abbinata al differenziale posteriore a slittamento limitato. Per le sospensioni si continuano ad usare elementi indipendenti con barre di torsione all'anteriore, mentre il multi-link con molle elicoidali utilizzato sul retrotreno della 5 porte viene sostituito da balestre semiellittiche longitudinali sul pick-up. Il listino della Goa Hawk parte dai 16.984 euro della Pick-Up Cabina Singola 4x2 per arrivare ad un massimo di 22.372 euro per la SLX 5 porte a 6 posti.

Autore:

Tag: Novità , Mahindra


Top