dalla Home

Home » Argomenti » Intermodalità

pubblicato il 2 novembre 2009

L'alleanza Renault-Nissan a Barcellona

Firmato l'accordo per promuovere la mobilità a zero emissioni

L'alleanza Renault-Nissan a Barcellona

L'alleanza Renault-Nissan continua ad estendere i suoi partner per spianare il terreno alle infrastrutture specifiche e quindi alla diffusione delle vetture a zero emissioni, approdando questa volta nella città di Barcellona, in Spagna. Il Gruppo franco-nipponico ha infatti firmato un memorandum d'Intesa al fine di promuovere lo sviluppo della mobilità a zero emissioni nella capitale catalana identificando con partner locali i campi di collaborazione possibili.

La città di Barcellona ha sempre fatto dello sviluppo sostenibile un elemento chiave della sua politica economica e sociale che mette alla base l'utilizzo di energie rinnovabili e misure per ridurre le emissioni di CO2. Quest'anno è stato fatto un'ulteriore passo avanti varando un piano che consentirà nel prossimo futuro di utilizzare i veicoli elettrici come alternativa ai mezzi di trasporto tradizionali. Il programma comprende riduzioni fiscali per gli acquirenti di veicoli elettrici e prevede l'istallazione di 191 punti di ricarica nella città entro il 2011.

Questo ambizioso progetto può essere realizzato solo tramite il background tecnologico messo a disposizione dall'alleanza Renault-Nissan. Durante il salone di Francoforte, Renault ha presentato ben 4 veicoli elettrici che saranno commercializzati tra il 2011 e il 2013. Ad agosto 2009, Nissan ha presentato LEAF, una berlina che sarà lanciata alla fine del 2010 in Giappone, negli Stati Uniti e in Europa. Il risultato è la realizzazione di un intera gamma di auto a basso impatto ambientale nei prossimi 3 anni che permetterà di aprire un nuovo capitolo, quello della mobilità a zero-emissioni.

Molti di questi modelli verranno prodotti direttamente in loco grazie alla forte presenza industriale nella penisola iberica della due Casa automobilistiche. Renault ha annunciato recentemente la produzione di un motore termico, di un veicolo elettrico e di un veicolo dotato di un motore convenzionale nella regione di Castiglia e Léon tra il 2011 e il 2013. Quattro siti di produzione di Renault in Spagna (Valladolid, Siviglia e Palencia) sono equipaggiati di pannelli solari che permettono ogni anno di evitare l'emissione di 160 tonnellate di CO2. La fabbrica meccanica di Valladolid ricicla il 100 % dei suoi rifiuti industriali. Dal canto suo, Nissan ha creato la più importante struttura solare per l'utilizzo industriale della Spagna permettendo di ridurre le emissioni di CO2 del 20%. Nel 2008, gli sforzi di Nissan in materia di efficienza energetica sono stati addirittura ricompensati con il premio Carles Ferrer.

Autore: Francesco Donnici

Tag: Mercato , Renault , mobilità sostenibile


Top