Motor1 CREW CAR

omniauto inside
oa inside

VI PRESENTIAMO LA NOSTRA CREW CAR

Su OmniAuto.it, nei nostri video, vi raccontiamo sempre di tante auto diverse e con diverse caratteristiche. Sono auto a cui, però, non ci possiamo affezionare, stanno con noi poco tempo, lo stretto necessario per i test e per le riprese. Ma che n’è una, invece, a cui siamo legati, che ci segue sempre e senza la quale sarebbe più complicato portare a termine tutte le nostre produzioni. Noi la chiamiamo, in pieno spirito internazionale, Crew Car, ma per tutti è il Peugeot Traveller: la casa mobile di staff e redazione, compagna di avventure in tutte le nostre trasferte. E finalmente è arrivato il momento di puntare i riflettori su di lei e di metterla al centro della scena per raccontarvi cosa la rende così speciale.

Continua a leggere

Non un Van qualsiasi

Scegliere l’auto d’appoggio per una redazione come quella di OmniAuto.it non è cosa semplice. Le esigenze sono sempre diverse, deve soddisfare le richieste di videomaker e fotografi, dei tester e dei driver che la guidano. Deve essere comoda, ma anche funzionale e spaziosa. Insomma, l’auto “totale”. Dobbiamo dire che con Peugeot Traveller ci siamo subito trovati a nostro agio anche perché, avendo a disposizione la scelta tre lunghezze (da 4,60 a 5,30 m) e un’altezza di 1,90 m, non è stato difficile trovare la configurazione che mettesse tutti d’accordo. La scelta è caduta sulla versione Standard (4,95 m) che va benissimo sia nelle vie dei centri storici sia sulle lunghe tratte autostradali.

Quando c’è bisogno di spazio e funzionalità

La comodità di avere fino a otto posti e una capacità di carico compresa tra 1.500 e 4.900 litri, non è da sottovalutare, ma che dire delle porte laterali scorrevoli motorizzate e comandate a distanza? Una bella “svolta” quando si deve entrare in auto carichi di attrezzatura. Ma la vera chicca che ha fatto contenti i nostri fotografi e videomaker è senza dubbio il lunotto posteriore apribile che permette dei bellissimi camera car in tutta sicurezza. Stesso discorso vale per la possibilità di regolare lo spazio come più ci fa comodo potendo asportare una, o addirittura due, file di divanetti posteriori anche separatamente oppure di sfruttare lo spazio fra i due sedili anteriori e i tavolini sul loro schienale, la presa domestica da 230 V e le quattro prese 12 V, oltre alla USB, per ricaricare qualsiasi cosa. Quando si tratta di soddisfare la “crew” non c'è niente di superfluo.

Approvato dai driver

Siccome una Crew Car è sì della “crew”, ma è anche, e soprattutto, “car”, non si può trascurare l’aspetto della guida. In questo caso solo la leggera inclinazione del volante tradisce il segmento di appartenenza, per il resto tutto è automobilistico e, oltre al comfort, c’è la tecnologia che viene in aiuto ai nostri driver. Tanto per fare qualche nome: head-up display e lettura dei cartelli stradali, Active Safety Brake, commutazione automatica degli abbaglianti, comando vocale con info sul traffico in tempo reale, retrocamera a 180° con zoom attivo, infotelematica gestita dallo schermo touch capacitivo da 7’’ con mappe 3D e, in abbinamento al Peugeot Connect, informazioni sul traffico in tempo reale da TomTom Traffic, localizzazione e prezzi delle stazioni di servizio, dei parcheggi e info sul meteo. Vi basta? Può sembrare uno sterile elenco, ma quando si ha a che fare con una produzione video non c’è optional che non torni utile a limitare stress e stanchezza per arrivare sul set sempre carichi.

Senza fretta, ma sempre in moto

Quale accessorio migliore del cambio automatico per limitare la fatica alla guida? Sul nostro Peugeot Traveller abbiamo l’EAT6 che fa “trio” con i 180 CV del 2.0 l turbodiesel e con i 400 Nm di coppia, una combo “micidiale” per essere rapidi e contenere i consumi. La derivazione van non disturba affatto, merito soprattutto delle sospensioni posteriori a triangolo obliquo di nuova generazione che assicurano comfort su dritto e sconnesso (nonostante i cerchi in lega da 17’’) e stabilità in curva. Poi l’insonorizzazione rimane ottima a tutti i regimi, così come la manegevolezza. Insomma, se non l'aveste ancora capito, la nostra Crew Car ci piace… parecchio.


I VIAGGI DELLA CREW CAR

KM

0

3

2,

4

6

9

1

0

Non sempre, anzi quasi mai, giriamo i nostri video dietro casa. Sia per trovare location suggestive sia per inseguire e andare a scovare le auto più belle e affascinanti oppure per trovare la pista più adatta ad esaltare i nostri tester, siamo sempre in movimento e... tutti assieme. Ma non vogliamo tenerci tutto per noi e quindi vogliamo condividere con noi i nostri viaggi, spostamenti anche di migliaia di chilometri in pochi giorni in cui la nostra crew car non può che dare il meglio di sé.


La crew

Andrea
Giuliano
Alessandro
Emanuela
Gianluca
Igor
Mattia
Francesco
Filippo

COME SI PERSONALIZZA UNA CREW CAR


UNA VITA DA CREW CAR


STORIE DI QUOTIDIANA CREW CAR

Top