I Costi dell'Energia

Per acquistare la “corrente” le opportunità sono due: scegliere un operatore nel libero mercato dell’energia e pagare in base ai consumi effettivi oppure optare per una delle proposte degli operatori energetici. Nel primo caso è difficile determinare la spesa esatta in quanto le tariffe elettriche sono molto variabili in base al gestore, alla fascia oraria di ricarica e ai kW consumati. Un cifra indicativa è quella di 0,20 euro/kWh che, per chi percorre 15.000 km/anno con la iOn, si traduce in un esborso di 375 euro (uguale 0,025 euro/km, contro lo 0,10 di una Panda 1.2).

DUE GESTORI
Due al momento i gestori energetici con tariffe domestiche dedicate all’auto elettrica: Enel (insieme a Hera Comm in Emilia Romagna) e Sorgenia. La prima offre “Enel Drive Tutto Compreso”, un piano con una spesa di 80 euro/mese (60 euro per i primi 6 mesi e 25 euro dal 61 mese in poi) che include la wall box con contatore dedicato per la ricarica e spese di installazione, manutenzione e assistenza, nonché la ricarica gratuita dalle colonnine pubbliche Enel della propria città. Tre gli importi mensili stabiliti per la ricarica a casa da Sorgenia calcolati in base ai km/anno effettuati (presunti dal consumo effettivo di corrente): 40 euro (10.000 km), 60 euro (20.000 km) o 80 euro (30.000 km). Anche in questo caso le tariffe sono “all inclusive”, anche se la wall box fornita è quella priva di contatore.

LE COLONNINE
Per la ricarica pubblica segnaliamo la tariffa di Enel (“flat” a 25 euro/mese) e due progetti sperimentali, e quindi con regole soggette a improvvise variazioni, di A2A e Class Onlus. La prima prevede un attivazione di 10 euro e il “rifornimento” libero per tre mesi a 15 euro (quindi 5 euro/mese) presso le proprie colonnine di Milano e Brescia. La seconda, grazie al supporto di Ministero dell’Ambiente, Regione Lombardia e Provincia di Monza e Brianza, offre la ricarica gratuita dalle prese della propria rete (al momento 6 colonnine all’Iper di Monza, ma ne sono previste 50 su tutto il territorio della Brianza) purché registrati al servizio e in possesso della Carta Regionale dei Servizi della Lombardia.

Top