Le Auto Elettriche


L’auto elettrica è nata nella prima metà dell’Ottocento ed ha avuto una buona diffusione fino all’inizio del XX secolo, quando è stata superata dai modelli con motori a combustione interna in grado di offrire maggiori prestazioni e autonomia. Per rivederle si è dovuto attendere quasi 100 anni, grazie al debutto delle batterie al nichel-metallo idruro che dagli anni ’90 forniscono nuova linfa ai modelli a batterie. Un impulso che si interrompe bruscamente per riprendere in tempi recenti con un’altra svolta tecnologica: l’arrivo delle batterie al litio che promette di riportare l’auto elettrica angli antichi fasti.

Tipologie
Le auto elettriche si dividono in due categorie, “pure” o ZEV (Zero Emission Vehicle) e “ad autonomia estesa” o REEV (Range Extended Electric Vehicle). L’attuale offerta è limitata a pochi esemplari, ma rappresentativa di diversi segmenti: city car, compatte, berline, sportive e multispazio. Un numero destinato ad aumentare rapidamente nei prossimi anni, sia per offerta di modelli sia per numero di vendite, stando alle novità annunciate dai costruttori e alle previsioni di crescita degli analisti del settore che stimano qualche milioni di immatricolazioni in Europa entro il 2020.

Top