Vai al contenuto


Foto

variatore di anticipo ??


  • Please log in to reply
18 risposte a questa discussione

#1 stilo1600(3p)

stilo1600(3p)

    Member

  • Iscritti
  • StellettaStelletta
  • 77 Messaggi:

Inviato 14 febbraio 2006 - 11:42

l'impinatista ha detto che non c'è bisogno del variatore di anticipo in un impinto gpl a iniez elettr a fasatura variabile... che il lavoro del variat è affidato alla centralina... siccomè io non so... voi che dite...
ho sentito che servirebbe per migliorare i consumi!

#2 Non Iscritto_mystr_*

Non Iscritto_mystr_*
  • Visitatore

Inviato 14 febbraio 2006 - 11:50

l'impinatista ha detto che non c'è bisogno del variatore di anticipo in un impinto gpl a iniez elettr a fasatura variabile... che il lavoro del variat è affidato alla centralina... siccomè io non so... voi che dite...
ho sentito che servirebbe per migliorare i consumi!


ricordati che l'installatore del clero ha sempre ragione e tu omino del popolino hai sempre torto.

#3 MatteoTV

MatteoTV

    Senior

  • Iscritti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 486 Messaggi:

Inviato 15 febbraio 2006 - 09:57


l'impinatista ha detto che non c'è bisogno del variatore di anticipo in un impinto gpl a iniez elettr a fasatura variabile... che il lavoro del variat è affidato alla centralina... siccomè io non so... voi che dite...
ho sentito che servirebbe per migliorare i consumi!


ricordati che l'installatore del clero ha sempre ragione e tu omino del popolino hai sempre torto.


Ne approffito per introdurmi in questa discussione: devo dire che mi aspettavo che la mia punto a gas consumasse un po' meno di quello che effettivamente consuma.
Mystr, che dici, provo a sentire l'installatore se è disposto a montarmelo? Quanto costerebbe questo "aggeggio"?
Cioè, siamo sicuri che installandolo se ne treggono benefici, o dipende da motore a motore, da inpianto a inpianto?!
Grazie, Matteo.



l'impinatista ha detto che non c'è bisogno del variatore di anticipo in un impinto gpl a iniez elettr a fasatura variabile... che il lavoro del variat è affidato alla centralina... siccomè io non so... voi che dite...
ho sentito che servirebbe per migliorare i consumi!


ricordati che l'installatore del clero ha sempre ragione e tu omino del popolino hai sempre torto.


Ne approffito per introdurmi in questa discussione: devo dire che mi aspettavo che la mia punto a gas consumasse un po' meno di quello che effettivamente consuma.
Mystr, che dici, provo a sentire l'installatore se è disposto a montarmelo? Quanto costerebbe questo "aggeggio"?
Cioè, siamo sicuri che installandolo se ne treggono benefici, o dipende da motore a motore, da inpianto a inpianto?!
Grazie, Matteo.



In particolare, c'è qualche marcge da preferisi, o che funziona meglio, o che si adatta meglio al mio tipo di auto?! Mi riferisco anceh a questo topic:
Discussione

Grazie! :blink:

#4 Non Iscritto_mystr_*

Non Iscritto_mystr_*
  • Visitatore

Inviato 15 febbraio 2006 - 09:58



l'impinatista ha detto che non c'è bisogno del variatore di anticipo in un impinto gpl a iniez elettr a fasatura variabile... che il lavoro del variat è affidato alla centralina... siccomè io non so... voi che dite...
ho sentito che servirebbe per migliorare i consumi!


ricordati che l'installatore del clero ha sempre ragione e tu omino del popolino hai sempre torto.


Ne approffito per introdurmi in questa discussione: devo dire che mi aspettavo che la mia punto a gas consumasse un po' meno di quello che effettivamente consuma.
Mystr, che dici, provo a sentire l'installatore se è disposto a montarmelo? Quanto costerebbe questo "aggeggio"?
Cioè, siamo sicuri che installandolo se ne treggono benefici, o dipende da motore a motore, da inpianto a inpianto?!
Grazie, Matteo.


i benefici ci sono sempre, ma se l'In-stalla dice no, e' no eh !

#5 MatteoTV

MatteoTV

    Senior

  • Iscritti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 486 Messaggi:

Inviato 15 febbraio 2006 - 10:35




l'impinatista ha detto che non c'è bisogno del variatore di anticipo in un impinto gpl a iniez elettr a fasatura variabile... che il lavoro del variat è affidato alla centralina... siccomè io non so... voi che dite...
ho sentito che servirebbe per migliorare i consumi!


ricordati che l'installatore del clero ha sempre ragione e tu omino del popolino hai sempre torto.


Ne approffito per introdurmi in questa discussione: devo dire che mi aspettavo che la mia punto a gas consumasse un po' meno di quello che effettivamente consuma.
Mystr, che dici, provo a sentire l'installatore se è disposto a montarmelo? Quanto costerebbe questo "aggeggio"?
Cioè, siamo sicuri che installandolo se ne treggono benefici, o dipende da motore a motore, da inpianto a inpianto?!
Grazie, Matteo.


i benefici ci sono sempre, ma se l'In-stalla dice no, e' no eh !


A dire il vero con l'installatore non ne ho mai parlato. Appena mi chiamano per andare a ritirare il bollino del collaudo, gliene parlo. Gli dico anche che sta consumando molto (tropppo), quasi il 20% in più che a benzina, che per un sequenziale fasato mi sembra troppo. E' anche vero che per adesso ho fatto solo 1300 km, e quindi probabilmente è ancora presto per parlare?!

#6 Weightless

Weightless

    Moderatore

  • Moderatori
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1949 Messaggi:

Inviato 15 febbraio 2006 - 01:44

c'è chi dice che serve chi dice che
non serve non credo si possa
dare un parere definitivo
ad esempio io non c'è l'ho e la
mia auto gira come un violino.

#7 alfo

alfo

    Senior

  • Iscritti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 2407 Messaggi:

Inviato 15 febbraio 2006 - 02:16

su sto fatto del variat di anticipo mi sono informato tantissimo: alcuni utenti del forum, soddisfatti; il mio install mi dice che potrebbe creare problemi alla centralina...
Soluzione finale: contattato esperto di mappature elettroniche ed impianti a gas e mi ha confermato che per es sulla mia vettura interferirebbe col segnale che arriva alla centralina provocando problemi pure a benzina, quindi ho dedotto che dipende dal tipo di vettura, o meglio dall'elettronica che monta (per il funzionam a benza).

#8 Non Iscritto_mystr_*

Non Iscritto_mystr_*
  • Visitatore

Inviato 15 febbraio 2006 - 02:37

su sto fatto del variat di anticipo mi sono informato tantissimo: alcuni utenti del forum, soddisfatti; il mio install mi dice che potrebbe creare problemi alla centralina...
Soluzione finale: contattato esperto di mappature elettroniche ed impianti a gas e mi ha confermato che per es sulla mia vettura interferirebbe col segnale che arriva alla centralina provocando problemi pure a benzina, quindi ho dedotto che dipende dal tipo di vettura, o meglio dall'elettronica che monta (per il funzionam a benza).


La realta' sta a 100, le cacchiate stanno a 0.
La procedura e' semplice.................controllare se c'e' un variatore in elenco per il motore interessato...............montarlo correttamente.

Ma quali conflitti..........e' lui che c'ha i conflitti psicologici...... :blink:

La morale del variatore e' che piu' che meno puoi recuperare cavalli e consumi, e in quest'epoca di carburanti economici.....

ciao

#9 alexanca

alexanca

    Advanced Member

  • Iscritti
  • StellettaStellettaStelletta
  • 151 Messaggi:

Inviato 15 febbraio 2006 - 02:40

Più che altro mi chiedo una cosa.
Impianto sequenziale fasato perchè va meglio (e costa di più).
Serbatoio toroidale perchè così sfrutti meglio lo spazio nel baule( e costa di più).
Flashlube perchè se no le valvole si rovinano (e costa anche questo).
Candele Iridium perchè sono le migliori (e costano di più).
Variatore di anticipo perchè la vettura va meglio (e costa non poco).
Dopo questi accorgimenti quanto ci metto a recuperare la cifra investita con il GPL che cresce ogni giorno?
Credo che come sempre la virtù stia nel mezzo.
Se uno è un macinachilometri allora su di tutto di più.
Se uno ne fa un uso "normale" allora meglio ridurre gli "orpelli" che non verrebbero mai ammortizzati.
Io ho l'impianto fasato, serbatoio cilindrico e basta, e se devo dire che la vettura va male mentirei.
Anche perchè vale sempre il detto che più roba c'è più roba si può rompere.
Saluti.
Alex

#10 Weightless

Weightless

    Moderatore

  • Moderatori
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 1949 Messaggi:

Inviato 15 febbraio 2006 - 02:50

Anche sulla mia c'è il serbatoio tradizionale
ma questo perchè il bagagliaio lo permette
ma in una macchina recente dove gli spazi
sono ristretti all'osso è meglio la ciambella
senza dubbio, per quanto riguarda il flash
lube io l'ho messo per prudenza spendendo
solo il costo iniziale in quanto l'ho montato da
me e non uso le ricariche ma l'olio sintetico
per due tempi quindi la spesa non è molta.

#11 Non Iscritto_mystr_*

Non Iscritto_mystr_*
  • Visitatore

Inviato 15 febbraio 2006 - 02:54

Più che altro mi chiedo una cosa.
Impianto sequenziale fasato perchè va meglio (e costa di più).
Serbatoio toroidale perchè così sfrutti meglio lo spazio nel baule( e costa di più).
Flashlube perchè se no le valvole si rovinano (e costa anche questo).
Candele Iridium perchè sono le migliori (e costano di più).
Variatore di anticipo perchè la vettura va meglio (e costa non poco).
Dopo questi accorgimenti quanto ci metto a recuperare la cifra investita con il GPL che cresce ogni giorno?
Credo che come sempre la virtù stia nel mezzo.
Se uno è un macinachilometri allora su di tutto di più.
Se uno ne fa un uso "normale" allora meglio ridurre gli "orpelli" che non verrebbero mai ammortizzati.
Io ho l'impianto fasato, serbatoio cilindrico e basta, e se devo dire che la vettura va male mentirei.
Anche perchè vale sempre il detto che più roba c'è più roba si può rompere.
Saluti.
Alex


Secondo me sbagli candeggio.... B) straaaap! :D

Quelli che tu chiami orpelli sono per una cosa o per l'altra, tutti componenti obbligatori di un impianto a gas moderno, e vanno considerati nel costo complessivo.

poi

variartore 100€
flashlube 60€
iridio 45€
-----------------
totale 200€ circa per non fondere le valvole e massimizzare i consumi e il recupero della potenza.
Ti pare che cassare BEN 200 euro dal costo dell'impianto al costo di perdere le cose di cui sopara sia una cosa sensata?

200 euro UNA TANTUM.

ciao

#12 alexanca

alexanca

    Advanced Member

  • Iscritti
  • StellettaStellettaStelletta
  • 151 Messaggi:

Inviato 15 febbraio 2006 - 06:53


Più che altro mi chiedo una cosa.
Impianto sequenziale fasato perchè va meglio (e costa di più).
Serbatoio toroidale perchè così sfrutti meglio lo spazio nel baule( e costa di più).
Flashlube perchè se no le valvole si rovinano (e costa anche questo).
Candele Iridium perchè sono le migliori (e costano di più).
Variatore di anticipo perchè la vettura va meglio (e costa non poco).
Dopo questi accorgimenti quanto ci metto a recuperare la cifra investita con il GPL che cresce ogni giorno?
Credo che come sempre la virtù stia nel mezzo.
Se uno è un macinachilometri allora su di tutto di più.
Se uno ne fa un uso "normale" allora meglio ridurre gli "orpelli" che non verrebbero mai ammortizzati.
Io ho l'impianto fasato, serbatoio cilindrico e basta, e se devo dire che la vettura va male mentirei.
Anche perchè vale sempre il detto che più roba c'è più roba si può rompere.
Saluti.
Alex


Secondo me sbagli candeggio.... :huh: straaaap! :lol:

Quelli che tu chiami orpelli sono per una cosa o per l'altra, tutti componenti obbligatori di un impianto a gas moderno, e vanno considerati nel costo complessivo.

poi

variartore 100€
flashlube 60€
iridio 45€
-----------------
totale 200€ circa per non fondere le valvole e massimizzare i consumi e il recupero della potenza.
Ti pare che cassare BEN 200 euro dal costo dell'impianto al costo di perdere le cose di cui sopara sia una cosa sensata?

200 euro UNA TANTUM.

ciao


Variatore: a me hanno chiesto 100 euro più il montaggio.
Flashlube 60 euro più il montaggio.
Ricarica Flashlube ogni tanto (costo non lo so, non lo uso)
Iridio 55 euro (niente montaggio perchè fin li ci arrivo anche io)
A me costerebbe più di 200 euro.
L'impianto 3 anni fa lo ho pagato 1350 euro
Meno 350 euro di incentivo ho sborsato 1000 euro esatti.
200 euro (che sono poi di più) sono il 20% del costo globale.
Che non è poco.
Io faccio pochi Km, a malappena mi permettono di ammortizzare l'impianto.
Se spendo altri soldi sono in perdita.
Se facessi molti più Km allora se ne potrebbe discutere.
In definitiva è un problema soggettivo che dipende dalle necessità di ognuno.
Saluti.
Alex

#13 supernelson

supernelson

    Advanced Member

  • Iscritti
  • StellettaStellettaStelletta
  • 226 Messaggi:

Inviato 15 febbraio 2006 - 07:05

Esiste da qualche parte una tabella con gli applicativi dei variatori di anticipo? Come per le candele. Grazie.

#14 Non Iscritto_mystr_*

Non Iscritto_mystr_*
  • Visitatore

Inviato 15 febbraio 2006 - 09:47

Esiste da qualche parte una tabella con gli applicativi dei variatori di anticipo? Come per le candele. Grazie.


si che esiste ma non ce l'abbiamo ancora... :P

#15 alfredopigna

alfredopigna

    Senior

  • Iscritti
  • StellettaStellettaStellettaStelletta
  • 689 Messaggi:

Inviato 16 febbraio 2006 - 06:13



Più che altro mi chiedo una cosa.
Impianto sequenziale fasato perchè va meglio (e costa di più).
Serbatoio toroidale perchè così sfrutti meglio lo spazio nel baule( e costa di più).
Flashlube perchè se no le valvole si rovinano (e costa anche questo).
Candele Iridium perchè sono le migliori (e costano di più).
Variatore di anticipo perchè la vettura va meglio (e costa non poco).
Dopo questi accorgimenti quanto ci metto a recuperare la cifra investita con il GPL che cresce ogni giorno?
Credo che come sempre la virtù stia nel mezzo.
Se uno è un macinachilometri allora su di tutto di più.
Se uno ne fa un uso "normale" allora meglio ridurre gli "orpelli" che non verrebbero mai ammortizzati.
Io ho l'impianto fasato, serbatoio cilindrico e basta, e se devo dire che la vettura va male mentirei.
Anche perchè vale sempre il detto che più roba c'è più roba si può rompere.
Saluti.
Alex


Secondo me sbagli candeggio.... :rolleyes: straaaap! :rolleyes:

Quelli che tu chiami orpelli sono per una cosa o per l'altra, tutti componenti obbligatori di un impianto a gas moderno, e vanno considerati nel costo complessivo.

poi

variartore 100€
flashlube 60€
iridio 45€
-----------------
totale 200€ circa per non fondere le valvole e massimizzare i consumi e il recupero della potenza.
Ti pare che cassare BEN 200 euro dal costo dell'impianto al costo di perdere le cose di cui sopara sia una cosa sensata?

200 euro UNA TANTUM.

ciao


Variatore: a me hanno chiesto 100 euro più il montaggio.
Flashlube 60 euro più il montaggio.
Ricarica Flashlube ogni tanto (costo non lo so, non lo uso)
Iridio 55 euro (niente montaggio perchè fin li ci arrivo anche io)
A me costerebbe più di 200 euro.
L'impianto 3 anni fa lo ho pagato 1350 euro
Meno 350 euro di incentivo ho sborsato 1000 euro esatti.
200 euro (che sono poi di più) sono il 20% del costo globale.
Che non è poco.
Io faccio pochi Km, a malappena mi permettono di ammortizzare l'impianto.
Se spendo altri soldi sono in perdita.
Se facessi molti più Km allora se ne potrebbe discutere.
In definitiva è un problema soggettivo che dipende dalle necessità di ognuno.
Saluti.
Alex


Premesso che la penso come te, per essere precisi, bisognerebbe verificare se il variatore non è già inserito nella centralina gpl come nel BRC Sequent, in quel caso i costi diminuirebbero un pochino.

ciao




0 utente(i) stanno leggendo questa discussione

0 utenti, 0 ospiti, 0 utenti anonimi