Cadillac

Fondazione

Nel 1902 da Henry Leland in Detroit, USA, St

La Storia

Marchio di lusso americano nato il 22 agosto 1902 ed entrato a far parte della General Motors nel 1909, abbastanza insolitamente la Cadillac non prende il nome da chi l’ha creata, Henry Leland, ma dal fondatore della città di Detroit, l’ufficiale dell’esercito francese Antoine de la Mothe Cadillac. Grandi, vistose, lussuose: il prestigio delle Cadillac è cresciuto nel tempo fino a farne le automobili ufficiali dei presidenti degli USA. Negli anni 1980 hanno assunto dimensioni meno esagerate. La strada. Leggi tutta »

2013

CTS

FUORI COMMERCIO2011-2013

CTS Coupé

FUORI COMMERCIO2011-2013

CTS Sport Berlina

FUORI COMMERCIO2011-2013

CTS Sport Station Wagon

FUORI COMMERCIO2008-2013

CTS-V

FUORI COMMERCIO2010-2013

CTS-V Coupé

FUORI COMMERCIO2011-2013

CTS-V Sport Wagon

FUORI COMMERCIO2011-2016

SRX

FUORI COMMERCIO2011-2015

Escalade

FUORI COMMERCIO2011-2013

Escalade Hybrid

La storia

Marchio di lusso americano nato il 22 agosto 1902 ed entrato a far parte della General Motors nel 1909, abbastanza insolitamente la Cadillac non prende il nome da chi l’ha creata, Henry Leland, ma dal fondatore della città di Detroit, l’ufficiale dell’esercito francese Antoine de la Mothe Cadillac. Grandi, vistose, lussuose: il prestigio delle Cadillac è cresciuto nel tempo fino a farne le automobili ufficiali dei presidenti degli USA. Negli anni 1980 hanno assunto dimensioni meno esagerate. La strada percorsa dalla Cadillac verso auto sempre più confortevoli è segnata anche da innovazioni come l’introduzione del motorino elettrico d’avviamento, in luogo della manovella, già negli anni 1910, mentre l’esclusività del marchio è sottolineata nel 1930 dal modello 452, prima auto al mondo a montare un 16 cilindri a V, un tipo di motore che la Cadillac produrrà fino al 1941. Sul piano stilistico la Casa vanta anche il primato nell’introduzione, alla fine della Seconda Guerra Mondiale, delle pinne di coda ispirate agli aerei da caccia, che diventeranno un elemento imprescindibile delle grandi auto americane fino agli anni 1960. Condizionatore d’aria con temperatura regolabile, servosterzo con assistenza variabile, riscaldamento elettrico dei sedili sono fra le primizie vantate dalla Cadillac seguite dagli airbag e dal catalizzatore per ridurre le emissioni inquinanti. Con la convertibile Allantè la Cadillac sperimenta anche una collaborazione con la Pininfarina che dal 1986 al ’93 produce le carrozzerie per spedirle poi a Detroit dove l’auto è completata. Il XX secolo si conclude per la Cadillac con l’ingresso nel settore dei SUV con la Escalade. Le Cadillac di oggi hanno linee tese e al lusso consueto abbinano anche versioni potentissime, come le Serie V delle CTS berlina, coupé e station wagon, dotate di un V8 di 6.2 litri sovralimentato con ben 564 CV, capaci di superare i 300 km/h.

Curiosità

A inizio 2012 la Cadillac ha presentato al Salone di Detroit la sua nuova berlina “piccola”, la ATS, una trazione posteriore o integrale che promette prestazioni brillanti e che sorprende, trattandosi di una Cadillac, per la cilindrata del motore più piccolo con cui sarà disponibile, un 4 cilindri di 2.0 litri. Grazie alla presenza del turbocompressore e dell’iniezione diretta, la potenza del 2.0T sarà comunque elevata: 273 CV. L’ultima Cadillac 2.0 litri era stata la BLS del 2005 che era prodotta in Svezia negli stabilimenti della Saab.

Top