Abarth

Fondazione

Nel 1949 da Armando Scagliarini e Carlo Abarth in Bologna, It

Sede Italia

Plava, 10135 Torino
Sito ufficiale »

La Storia

Marca del Fiat Group Automobiles che realizza versioni elaborate delle Fiat 500 e Punto Evo, produce kit per la loro personalizzazione e dà la possibilità di correre con questi modelli e con una monoposto addestrativa, la Formula ACI-CSAI Abarth. Nel 2011 ha costruito circa 10mila vetture. E’ stata fondata il 31 marzo 1949 da Carlo Abarth (Vienna, Austria 15 novembre 1908-23 ottobre 1979), pilota di moto in gioventù poi tecnico della Cisitalia, in società con Armando Scagliarini, proprietario terriero. Leggi tutta »

2016

595

2016

595C

FUORI COMMERCIO2008-2014

500

FUORI COMMERCIO2010-2014

500C

FUORI COMMERCIO2014-2016

595

FUORI COMMERCIO2014-2016

595C

FUORI COMMERCIO2010-2012

695 Tributo Ferrari

FUORI COMMERCIO2012-2014

Punto

FUORI COMMERCIO2010-2012

Punto Evo

La storia

Marca del Fiat Group Automobiles che realizza versioni elaborate delle Fiat 500 e Punto Evo, produce kit per la loro personalizzazione e dà la possibilità di correre con questi modelli e con una monoposto addestrativa, la Formula ACI-CSAI Abarth. Nel 2011 ha costruito circa 10mila vetture. E’ stata fondata il 31 marzo 1949 da Carlo Abarth (Vienna, Austria 15 novembre 1908-23 ottobre 1979), pilota di moto in gioventù poi tecnico della Cisitalia, in società con Armando Scagliarini, proprietario terriero di Finale Emilia, Modena. Le automobili ottenute come liquidazione dalla Cisitalia e l’apporto economico di Scagliarini sono stati i punti di partenza dell’attività del vulcanico viennese, cittadino italiano dal 1945, che ha voluto come marchio di fabbrica lo scorpione, il suo segno zodiacale. Elaborazione meccanica e/o stilistica di modelli di altre Case, realizzazione di automobili da corsa e da record e produzione di kit di trasformazione sono i settori in cui nella sede operativa di Torino si cimenta l’Abarth, che negli anni 1960 diventa famosa soprattutto grazie alle speciali marmitte sportive prodotte per numerosi modelli di auto. A imperversare con successo nelle corse sono in particolare le Abarth derivate dalle piccole Fiat, come la 850 TC o la 595, ma anche modelli originari dello Scorpione. Il 31 luglio 1971 la proprietà dell’Abarth & C. passa alla Fiat. L’azienda diventa il reparto corse del Gruppo torinese: nel corso degli anni lavora su monoposto addestrative (Formula Italia, Formula Fiat Abarth), auto da rally (Fiat e Lancia), Sport (Lancia e Alfa Romeo), Turismo (Alfa Romeo). Nel 2001 si fonde con il Team Nordauto, nel 2006 torna sotto il controllo esclusivo della Fiat, che nel 2007 la rilancia: lo Scorpione ritrova la dignità di un vero marchio, a partire dalla Abarth Grande Punto.

Curiosità

Nel 1961 una Fiat Abarth “850 Record Monza” vinse la classe 850 della categoria GT nella celeberrima 24 Ore di Le Mans pilotata dall’equipaggio composto da Angus Hyslop e Dennis Hulme. Lo stesso Hulme che 6 anni dopo sarebbe diventato campione del mondo di F.1…

Top